Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Auguri


I preparativi fervono e "lui" oramai è arrivato. Il Natale è un momento magico, ma prima di tutto è ciò che ognuno si porta nel cuore. A tutti voi che mi seguite e passate sempre da qui, ma anche a voi che capitate per la prima volta su questo piccolo spazio dedicato alla mia cucina, giunga il mio augurio di un Natale sereno. Possiate viverlo tra gli affetti più cari, in concordia di anime. 

Buon Natale!!!


Stampa la Notizia

Pane Albero di Natale


Ecco un'altra realizzazione natalizia, una delle tante idee che circolano in rete di questi tempi: un albero di Natale in pasta lievitata, dolce o salata che sia. La versione dolce che ho visto io prevede che vengano sovrapposti tanti triangoli di pasta dopo aver spalmato ciascuno con nutella o marmellata; così, quando i rami vengono arrotolati, la farcitura forma delle strisce colorate. Io ho preparato invece un impasto salato, quello del pane, stendendolo in un unico pezzo spesso un paio di centimetri, ed ho decorato con semi di papavero. Ho applicato poi delle palline di pasta che ho spennellato con tuorlo d'uovo in modo che diventassero dorate durante la cottura. Un pane di questa forma può essere sicuramente un bel centrotavola per le tavole delle Feste, ma anche un'idea per un regalo molto gradito. 
Stampa la Notizia

Cornucopia di pasta sfoglia con gli struffoli


Una rivista di cucina, che risale all'ormai lontano 2005 e che fa parte della collezione conservata nel mio scatolone di ricette, riporta questa scenografica cornucopia con gli struffoli che oramai è diventata parte del mio Natale. La ricetta della rivista dice di usare solo della carta stagnola, io invece preferisco utilizzare la carta da forno perché poi riesco a sfilarla via con più facilità. La preparazione non è difficilissima, è però necessario che la pasta sfoglia non si riscaldi eccessivamente; se dopo averla maneggiata vi accorgete che si è ammorbidita, fate fare alla cornucopia un passaggio in frigorifero prima di infornare.
Stampa la Notizia

Struffoli

Quest'anno sono proprio in ritardissimo con la preparazione dei dolci tipici di Natale. Ma pian pianino arriverò a fare tutto ciò che ho in mente di fare, sennò che Natale è? Una delle cose che faccio ogni anno sono i tradizionalissimi struffoli. La ricetta è presa da qui, a me piace che rimangano morbidi per cui li tolgo dalla padella quando sono ancora abbastanza chiari; per una versione più croccante si può però prolungare il tempo di cottura, facendoli dorare di più. 
Stampa la Notizia

Torta di Natale - Stella di pan speziato ricoperta di cioccolato



Il pan di spezie è un dolce che evoca profumi e sapori tipicamente natalizi. Il suo impasto è a base di miele, marmellata di agrumi e spezie varie, e sono proprio queste ultime che lo caratterizzano e gli danno il nome. Questa torta non è sicuramente un pan speziato tradizionale, però si potrebbe dire che ne è una versione molto (ma proprio molto) ridotta, giacché ho utilizzato soltanto cannella, zenzero e noce moscata. La forma a stella e le decorazioni la rendono adatta al ruolo di torta delle Feste, e l'aggiunta golosa della copertura di cioccolato fondente va decisamente a nozze con l'arancia e gli altri aromi presenti nell'impasto.
Stampa la Notizia

Torta di Natale


L'8 Dicembre è la festività che apre ufficialmente il periodo natalizio e la torta che vedete è in realtà il primo dolce a tema che ho realizzato quest'anno, portandolo a casa di chi ci ha ospitato in questo giorno di festa. Come sempre ho preparato le basi di pandispagna con un giorno di anticipo e il giorno successivo mi sono dedicata alla farcitura e alla decorazione. Il risultato è una torta completamente edibile, fino all'ultima briciola (vassoio escluso, naturalmente :-D). Di certo si può fare di meglio, le torte decorate sono uno dei miei punti deboli, ma in ogni caso spero di poter dare qualche spunto a chi è in cerca di idee per i dolci che allieteranno le nostre tavole di Natale. Passo a mostrarvi come l'ho realizzata, cercando di essere chiara nelle spiegazioni (sicuramente molto di più faranno le immagini inserite nel post):
Stampa la Notizia

Pizza di carne

Proseguiamo con la serie delle ricette veloci, quelle da fare in quattro e quattr'otto per preparare una cena dell'ultimo minuto. La pizza di carne si prepara come una normale pizza, ma con la carne macinata al posto della pasta. Come la pizza "vera" si può farcire a piacere e di solito è gradita a grandi e piccini. Qui la versione classica, preparata con l'impasto tipico delle polpette, che fa da base, e poi condita con pomodoro e mozzarella.
Stampa la Notizia

Sformatini di patate e zucca con scamorza affumicata

Ricettina preparata qualche giorno fa, con ingredienti semplici e un ortaggio di stagione dai mille usi e dalle mille virtù, che rallegra le nostre tavole per tutto l'autunno e gran parte dell'inverno: la zucca. Uno degli abbinamenti più classici è quello con le patate ed è proprio quello che ho fatto io qualche sera fa per inventarmi la cena, optando per delle monoporzioni avvolte da una leggera panatura. Ai due ingredienti di base ho accostato i sapori più decisi del radicchio e della scamorza affumicata, che ben si abbinano con questi tortini molto delicati e gustosi.
Stampa la Notizia

Girelle di crepes farcite

Per la serie "apri il frigo e .. inventa la cena". Per avere qualcosa che si può preparare in anticipo. Per un antipasto appetitoso. Per non portare in tavola la solita frittata. Insomma, per quello che volete voi :-) Io le ho preparate così, ma spazio alla fantasia! il ripieno può essere variato e arricchito a piacere, questa ricetta si presta a tantissime varianti. 
Stampa la Notizia

Baccalà con patate e fagioli cannellini

E' arrivato il freddo e una buona minestra calda ora si gusta con piacere. Questa ricetta proviene da un opuscolo pubblicitario, con ricettario annesso, che ho ricevuto in omaggio diverso tempo addietro, acquistando una certa marca di baccalà. La tenevo da parte e alla prima occasione ho voluto provarla, apportando qualche modifica, seppur minima, rispetto alla ricetta originale. Ad esempio, ho eliminato l'aglio ... ^_^ ...  ed ho aggiunto un po' di peperoncino. 
Stampa la Notizia

Cupole al pistacchio

Impazzisco per il pistacchio. Appena vedo qualche prodotto che lo contiene scatta la mania ossessivo-compulsiva dell'accumulo: porto subito nella mia dispensa. Pistacchi interi al naturale, farina di pistacchi, pistacchi in granella, crema spalmabile al pistacchio, pesto salato, torrone, liquore, tavolette di cioccolato al pistacchio, ho tutto! Di recente ho scoperto anche la pasta al pistacchio per gelateria che rispetto alla crema spalmabile è molto concentrata ed è decisamente meno dolce. Per fare queste tortine monoporzione ho preparato delle basi di pandispagna, della crema pasticcera al pistacchio, della crema diplomatica al pistacchio (ottenuta semplicemente aggiungendo panna fresca montata alla crema pasticcera) e per la bagna ho utilizzato un rosolio al cioccolato e pistacchio, ovvero un liquore a base di infuso di pistacchi, alcool, cioccolato bianco e pistacchi tritati. Ho poi ricoperto il soffice pandispagna così farcito con granella di croccante al pistacchio (torrone composto da zucchero, miele e pistacchi) creando un contrasto a parer mio davvero ... godurioso!!! 
Stampa la Notizia

Panbrioche variegato ai tre gusti



Lo avevo già accennato nel mio precedente post, quello del panbrioche al latte e caffè, che avevo in mente di prepararne un altro apportando però qualche modifica. E così ho fatto. Anche questo, come il suo predecessore, sta a metà tra un pancarrè e una briochenon è salato come il pancarrè ma non è nemmeno dolce come una brioche. E se, come recitava una famosa pubblicità di qualche anno addietro, "du gust is megl che uan", ora io dico "tre gust is megl che du"! E' buonissimo già da solo, ma anche accompagnato (ad esempio, spalmato di nutella o di crema di marroni). E' ottimo semplicemente inzuppato nel latte, oppure tostato e poi spalmato con burro e zucchero; e sicuramente anche in altri modi che devo ancora scoprire. Ecco a voi il mio panbrioche variegato ai tre gusti: latte, caffè e cacao.


Stampa la Notizia

Biscotti di pasta frolla alle noci


Consumare frutta secca a guscio, e in particolare le noci, fa bene alla salute dell'organismo e del cuore. Oltre ad avere un alto potere anti-colesterolo, sembrerebbe che le noci siano anche in grado di allontanare la formazione di cellule tumorali, tant'è che la Fondazione Veronesi quest'anno ha promosso un'iniziativa denominata "Le noci della prevenzione". In cucina le noci si possono utilizzare per tante pietanze, spaziando dall'antipasto fino al dolce. Qui io le ho utilizzate per fare dei buonissimi biscotti.
Stampa la Notizia

Torta ricotta e pere con nocciole



Rieccomi qua, dopo qualche giorno di assenza dal blog. In quest'ultimo periodo ho dedicato molte attenzioni al mio lievito madre, ho provato nuove varietà di pane e non a caso i miei ultimi post sono stati quello del Pan di pizza e quello del Pane con fichi e noci, ne ho ancora altri da mostrarvi ma lo farò più in là, adesso cambiamo argomento e parliamo di dolci. Chi mi segue probabilmente saprà che sono una "crostatara" convinta, sfornerei crostate dalla mattina alla sera, mi piace sperimentarne sempre di nuove partendo dalla mia base di pasta frolla e variando gli abbinamenti degli ingredienti, principalmente in base alla loro stagionalità. Oggi vi propongo una torta di ricotta e pere con una base di pasta frolla che però non ho steso in maniera uniforme, bensì ho preferito assemblare delle grosse briciole per ottenere una base irregolare e senza bordi, ricoprendo poi con la crema e creando un bel contrasto con le nocciole in granella. Per dare un po' di sofficità all'impasto questa volta al posto del solito lievito per dolci ho usato il cremore di tartaro. Ho inoltre utilizzato pere Abate, dalla polpa fine e zuccherina, e ricotta freschissima. Cos'altro dirvi? Provatela e.. fatemi sapere se vi è piaciuta.


Stampa la Notizia

Pan di pizza


Avere in casa un libro di Sara Papa è una tentazione continua, un invito a replicare le sue preparazioni, una più bella e più buona dell'altra. Qui mi sono ispirata al suo "Pan di pizza a doppia treccia", cambiando però la forma, ed ho dimezzato le dosi (la ricetta originale prevede 800 g di farina). La particolarità di questa ricetta è che l'impasto viene idratato con passata di pomodoro. Io ho adoperato il liquido dei pomodorini Valgrì, succosi e dolcissimi, mettendone poi qualcuno sopra alla mia ciambella come decorazione.
Stampa la Notizia

Pane con fichi e noci


Non so se si è capito, ma ho comprato un po' di fichi secchi (e anche un po' di noci) ultimamente. E dopo averne messo una parte nella confettura di mele di qualche giorno fa, dovevo pur utilizzare ciò che ancora ne rimaneva. Per cui ho pensato di farci un buon pane. Oramai il pane in casa lo faccio periodicamente, man mano che viene consumato, e questo è solo l'ultimo in ordine di tempo. Immagino che leggendo la ricetta qualcuno si chiederà cosa fare se non ha la disponibilità del lievito madre, e dove trovare la farina tipo 2, e in ogni caso se e come si può sostituire. Tutto si può fare, ma ovviamente cambia il risultato, e qui ve lo mostro.
Stampa la Notizia

Marmellata di mele con fichi e noci


La mela è forse il frutto che più di qualsiasi altro oramai non conosce stagionalità. Questo è il periodo della sua maturazione naturale, ma poiché, nel rispetto di determinate condizioni, si conserva bene e a lungo, la troviamo disponibile praticamente sempre. Le sue varietà sono davvero tantissime, così come il suo impiego in cucina. Oggi ve la propongo sotto forma di marmellata (sì, lo so, sarebbe più giusto definirla "confettura"), è buonissima da sola o con l'aggiunta di altra frutta o spezie. Io ne ho fatto una versione decisamente autunnale, aggiungendo fichi e noci: una vera delizia.
Stampa la Notizia

Panbrioche al latte e caffè

Questo è un panbrioche, ovvero sta a metà tra un pancarrè e una brioche; non è salato come il pancarrè ma non è nemmeno dolce come una brioche. Questa volta ho sistemato gli impasti in modo da avere un effetto bicolore affiancato, ma la prossima volta voglio provare ad ottenere un effetto diverso. Le foto non rendono bene perché ho utilizzato un coltello non abbastanza affilato, che ha maltrattato le fette di questo pane morbidissimo. E' ottimo per la colazione del mattino e col suo aroma di caffè si abbina perfettamente al cioccolato. Non a caso noi lo abbiamo gustato ben spalmato di nutella.

Stampa la Notizia

Pasta con zucca, speck e Gruyère

La zucca, oltre a contenere un prezioso mix di sostanze nutritive, in cucina è un vero jolly: si può utilizzare per preparare tutte le portate, dall'antipasto fino al dolce. E così l'altro giorno, dopo aver fatto una scorpacciata di chips di zucca, con i ritagli che erano avanzati ho preparato un primo piatto, facile e saporito; col gusto deciso del Gruyère e la sapidità dello speck ho messo nel piatto "l'arancione che fa bene alla salute".
Stampa la Notizia

Chips di zucca e Sbrinz


Bancarelle, chioschi, camioncini. Mani che impastano, friggono, arrostiscono. Cibo da gustare "on the road", per sfamarsi, ma anche per calmare un languorino o per togliersi uno sfizio. E lo street food diventa sempre più di qualità. Questo, a parer mio, è uno stuzzichino a base di ingredienti sani, nutrienti e ricchi di sapore. Di quelli da gustare anche passeggiando, per poi leccarsi le dita dopo aver finito di pescare nel cartoccio. 
Stampa la Notizia

Biscotti morbidi da latte

Questi biscotti sono perfetti da inzuppare, ma anche da mangiare da soli. Si conservano per molti giorni, chiusi dentro ad una scatola di latta oppure protetti con pellicola per alimenti. Ingredienti semplici, sani e genuini per una ricetta che apparteneva alle nostre nonne e che viene tramandata nel tempo. L'impasto è molto morbido ed è difficile da maneggiare, perciò è preferibile dare ai biscotti delle forme semplici, senza utilizzare stampini o altro. C'è da dire che le nostre nonne probabilmente usavano l'ammoniaca alimentare e non il lievito chimico. Rispetto all'ammoniaca, il lievito tende a farli indurire un po' prima e li rende meno friabili, ma purtroppo io non sopporto l'odore dell'ammoniaca, è un nemico che devo ancora sconfiggere. 
Stampa la Notizia

Crocchette di salmone e patate con cuore di Le Gruyère


Ecco dei gustosi bocconcini facili da preparare e anche versatili, perché possono essere serviti come antipasto ma anche come secondo piatto e sicuramente sono indicati per i buffet. Al sapore delicato del salmone ho abbinato un formaggio ricco di gusto, che qui ne va a costituire il cuore. Ho preparato queste polpettine sia con i semi di papavero che senza, per avere una versione più gradita ai bambini.

Stampa la Notizia

Spezzatino di vitello alle mele


Continua la serie delle ricette conservate nel mio caro scatolone in attesa di essere provate. Anche questa proviene da una vecchia rivista. Conoscevo l'abbinamento della carne di maiale con le mele, ma con la carne di vitello o di manzo non avevo mai provato, fino ad ora. Mi intrigava anche la presenza dell'aroma del finocchietto. Ho dimezzato le dosi della ricetta originale, convinta che a casa mia non avrebbero gradito particolarmente, e invece .. è bastata appena. Credo proprio che rifarò presto questo spezzatino, così particolare e tanto gustoso!
Stampa la Notizia

Muffins cioccolato e cocco

Una nuova settimana prende il via, per affrontare al meglio il lunedì ci vuole una carica di energia, ed io ho preparato un dolcetto. Buona giornata e felice settimana a tutti voi.
Stampa la Notizia

Broccoli gratinati con acciughe e olive nere

Lo sappiamo: i broccoli fanno bene alla salute. Contengono una grande quantità di potassio che aiuta a mantenere sano il sistema nervoso, migliorando la funzionalità del cervello. Contengono calcio e magnesio che aiutano a regolare la pressione sanguigna del corpo. Contengono un potente antiossidante che aiuta a prevenire il cancro. Mangiare broccoli viene raccomandato a chi fa sport e .. lo sapevate? anche a chi passa molto tempo davanti al computer, perché la salute degli occhi ne trae beneficio. Ma... quanti sono coloro che amano i broccoli? Persino Mr. Obama è risultato poco credibile quando un bambino, in occasione del dinner organizzato da sua moglie alla Casa Bianca, gli ha chiesto quale fosse il suo cibo preferito, e il Presidente ha risposto "I broccoli" !!! Tanto odiati a cominciare dall'odore. Fanno bene, ma tutti li detestano. Eppure .. vogliamo scommettere che se li preparerete così saranno in molti a ricredersi? Ah, un'altra cosa: servite con un vino bianco fresco e frizzante; se non avete ancora provato ad accompagnare i broccoli con le bollicine di un buon prosecco, l'abbinamento vi stupirà. 
Stampa la Notizia

Polpette di carne e verdure

Questa ricetta proviene da una vecchia rivista, che risale come minimo a dieci anni fa. Avevo riposto la pagina nella scatola dove alloggiano permanentemente tutti gli altri appunti e ritagli di giornale che ho accumulato nel corso degli anni. Ogni tanto vado a riprenderla e mi riguardo tutto il contenuto, alla ricerca di qualcosa che non ho ancora sperimentato. Così l'altro giorno ho deciso di provare proprio queste polpette. Qualche piccola modifica l'ho apportata, come faccio quasi sempre. Devo dire però che l'aggiunta finale della panna, prevista dalla ricetta originale, non mi è piaciuta particolarmente, credo che siano molto più buone senza. Oramai l'avevo messa e non potevo più levarla, ma condivido con voi questo mio pensiero. Se le provate, sarei felice di sapere cosa ne pensate voi :-)  
Stampa la Notizia

Riso Venere al profumo di menta con zucchine, pistacchi e pecorino

Un titolo lungo per un piatto che in realtà è abbastanza semplice da preparare e si realizza con una manciata di ingredienti. Anche questo è nato per due persone, come spesso accade a casa mia, giacché ad amare particolarmente il riso siamo io e mio marito, che è poi il mio assaggiatore ufficiale. E per questa ricetta lui ha detto "SI", perciò eccola qua! 
Stampa la Notizia

Fiori di zucca ripieni di ricotta in zucchine e speck


No, non ho sbagliato a scrivere il titolo, questi fiori di zucca sono proprio "in" zucchine e speck: si potrebbero definire come la versione scomposta della più tradizionale ricetta che prevede zucchine e speck dentro ai fiori, come ripieno, e non il contrario come invece ho fatto io. Vi riporto le dosi per quattro persone, ho considerato una zucchina a testa (anche se a guardare attentamente le mie foto potreste notare che io ne ho utilizzato solo tre, ma oggi al mio tavolo per quattro mancava uno dei componenti della famiglia). Ricetta leggera, facile, gustosa e - secondo me - anche d'effetto !


Stampa la Notizia

Torta di nocciole con glassa alle nocciole e gocce di cioccolato

Anche se il tepore di queste ultime giornate può dare l'impressione che sia primavera - quella primavera che non abbiamo avuto quando doveva essere il momento - di fatto siamo in autunno, e io mi sento già attratta dai suoi sapori e dai suoi colori: l'autunno è notoriamente la stagione dei colori caldi che vanno dal giallo all'arancio fino al marrone più intenso. Archiviata l'estate, con i suoi frutti succosi e dissetanti, adesso si raccoglie la frutta secca, in piena maturazione. E allora vi propongo questa torta, soffice e friabile, con una glassa in superficie che a colpo d'occhio la fa sembrare (come oggi qualcuno ha giustamente notato) quasi una colomba pasquale. Ieri sera ho scattato le foto di rito, indecisa se pubblicarla o meno: appena sfornata mi sembrava un po' troppo oleosa. Ma dopo una notte di riposo ha dato il meglio di sé. Le gocce di cioccolato, purtroppo e come spesso accade, hanno optato per il suicidio di massa verso il fondo :-(

Stampa la Notizia

Mini quiche con salmone, piselli e finocchietto

Nelle ultime settimane sta capitando spesso che io ripeta fra me e me : "Voglia di cucinare, saltami addosso". Bé, pare proprio che ieri la voglia di cucinare mi abbia sentito! Ho deciso di tirar fuori qualcosa di diverso, per cena, e nella mia testa ho elaborato velocemente ciò che volevo preparare, passando in rassegna gli scomparti della dispensa e del frigorifero. Dopo i vari "ce l'ho ... ce l'ho..." ecco che è arrivato il "mi manca": ero convinta di avere in casa un rotolo di pasta brisè e invece... niente pasta brisè. Rinunciare? Ma no! si fa subito anche quella, fermo restando che per questa ricetta si può utilizzare una base già pronta, se si preferisce. La pasta brisè tende a mantenere un colore molto chiaro e perciò bisogna prestare attenzione alla cottura, perché può trarre in inganno. In ogni caso, la quiche rimane una torta salata molto versatile, adatta non solo per cena ma anche per i buffet, per un aperitivo, un picnic, un brunch, e chi più ne ha più ne metta. E in versione mini fa sempre la sua buona figura. 
Stampa la Notizia

Cornetti e cannoncini di sfoglia alla mela verde e cocco

Il calendario ci dice che l'estate volge al termine e l'autunno è alle porte. E allora in questa ricetta ho messo un po' dell'una e un po' dell'altro, abbinando il cocco con le mele. Ho utilizzato la mela verde, una delle varietà che preferisco, col suo gusto acidulo che qui viene stemperato dalla dolcezza del cocco. La ricetta è semplicissima: ho utilizzato la pasta sfoglia già pronta, che tante volte viene in aiuto, quando si ha poco tempo a disposizione. Così è possibile preparare un dolcetto veloce che di solito piace a grandi e piccini.


Stampa la Notizia

Strudel di frolla con pesche e amaretti

E poi, boh! arrivano quei periodi in cui la voglia di fare ti abbandona, e non sai neanche il perché. In realtà in questi ultimi giorni c'è stato un susseguirsi di cambiamenti, di notizie inattese (alcune affatto spiacevoli), di decisioni da prendere, ma anche tanta stanchezza addosso. Così ho rallentato le pubblicazioni, perdonate l'assenza dal mio e dai vostri blog, spero di rifarmi presto. In questo momento la fantasia è in stand-by, vi lascio un dolcetto molto molto semplice, preparato con quelle che sono forse le ultime pesche, per questa stagione, che ho trovato al mercato, ancora tuttavia molto dolci e profumate. 
Stampa la Notizia

Melanzane ripiene

La melanzana è un po' la regina delle tavole calabresi, soprattutto nel periodo estivo quando la natura ne produce in abbondanza, ma anche nel periodo invernale grazie ai suoi vari metodi di conservazione. Piatto tipico calabrese è la melanzana ripiena, ma non esiste una ricetta unica, ogni famiglia ha una propria tradizione che varia inoltre da zona a zona. C'è chi riempie la melanzana a crudo e poi frigge il tutto in padella, chi usa sbollentare le melanzane prima di scavarle e riempirle per poi passarle in forno, chi frigge solo la polpa, chi le cuoce direttamente in forno. Anche il ripieno può variare. La mia versione non è sicuramente leggera, visto che uso la frittura, ma una volta ogni tanto ... si può fare. E poi, come sempre, è importante fare una buona frittura, utilizzando olio di ottima qualità e portandolo alla giusta temperatura, in modo che non venga assorbito eccessivamente dall'alimento che si va ad immergere e men che meno vada a bruciacchiarlo. Per le quantità sono andata rigorosamente a occhio, spero che le varie foto della preparazione possano comunque essere d'aiuto.
Stampa la Notizia

Crostata fichi e mandorle


E' tempo di fichi e io li adoro, mi piace gustarli sia col dolce che con il salato. Mentre ero in vacanza, la scorsa settimana, pensavo già a cosa avrei fatto una volta tornata a casa; mi mancavano i miei fornelli ed ero ansiosa di rimettere presto le mani in pasta. Ho immaginato questa crostata in ogni dettaglio, sperando solo di trovare subito la materia prima, quando sarei andata di nuovo a far la spesa. Ieri mattina ho trovato dei fichi freschi, buonissimi. Non ho perso tempo, ho realizzato il dolce che avevo già nella mia testa; poi lo abbiamo gustato in compagnia, e chi l'ha assaggiato mi ha gratificato definendolo "delizioso". E allora doveva avere assolutamente il suo posto nel mio diario di cucina, perché è sicuramente da fare e rifare, fintanto che la natura ci regalerà questi suoi meravigliosi frutti di fine estate.

Stampa la Notizia

Risotto alla crema di verdure con alici e cipolla di Tropea

Se vi dicessi che questa ricetta è venuta fuori con gli avanzi del frigo, mi credereste? Eppure è proprio così. I miei figli erano entrambi fuori per pranzo, dovevo decidere cosa preparare per me e mio marito. In frigorifero c'erano esattamente UNA zucchina e UN peperone. Dentro ad una piccola ciotola, sul piano della cucina, giaceva una manciata di pomodorini da sugo. Nel congelatore avevo le alici, acquistate pochi giorni prima e conservate ben pulite e divise a filetti. Sapevo che avrei fatto sicuramente cosa gradita, se avessi preparato un risotto. Mi piace preparare i risotti, e naturalmente mi piace mangiarli. E così, mi sono messa all'opera.
Stampa la Notizia

Crostata di pistacchi e mandorle

Che io ami le crostate penso si sia capito, ne ho già pubblicate diverse, e ne ho preparato molte altre che poi non ho postato perché comunque erano abbastanza simili a quelle già presenti qui sul blog. Una crostata con la base di pasta frolla al pistacchio però ancora non c'era, perciò rimedio subito e oggi vi presento quella che ho preparato un paio di giorni fa. Base di frolla al pistacchio, crema al latte di mandorle, crumble: questi i componenti principali. Potrebbe sembrare poco estiva, ma essendo ripiena di crema va tenuta in frigorifero, avendo poi l'accortezza di servirla a temperatura ambiente per restituire la friabilità alla frolla. Per cui, anche col caldo estivo, è risultata gradevolissima. 
Stampa la Notizia

Alici arriganati con cipolla di Tropea e pomodoro calabrese


L'origano è un'erba aromatica molto diffusa nella mia Calabria: cresce spontaneo sulle alture del territorio e una volta essiccato conserva intatto il suo profumo, come se fosse stato appena raccolto; si può dire che è quasi onnipresente in ogni piatto regionale, col suo sapore intenso e caratteristico. E "arriganati" si definiscono appunto i cibi che vengono insaporiti con l'origano. Una tipica pietanza del tirreno cosentino (e non solo), dove la pesca delle alici avviene quasi in ogni periodo dell'anno, è quella delle "alici arriganati", da fare in teglia cuocendole in forno o sul fornello. Nella ricetta tradizionale le alici, dopo essere state pulite, vengono spruzzate con un po' di aceto e sale. Poi si prende della mollica di pane sbriciolata finemente, si condisce con formaggio grattugiato, peperoncino rosso a scaglie, origano, olio extravergine e aglio (per chi lo gradisce). Si unge il tegame con olio e.v.o. prima di allineare i filetti di alici, per poi ricoprirli con il pane condito. A questo punto si passa in forno fino a doratura, oppure si cuoce sul fornello muovendo appena il tegame per evitare che la polpa delicata delle alici si spappoli.
Oggi invece io ve le propongo sotto forma di schiacciatine, insaporite con cipolla di Tropea appena caramellata e accompagnate dal tipico pomodoro calabrese che si usa per le insalate.

Stampa la Notizia

Totani patate e pomodori


In questo periodo è possibile trovare sul mercato del buon pesce fresco a prezzi convenienti. Il totano è considerato meno pregiato del calamaro, perché la sua carne è un po' più dura, ma mentre per il calamaro la pesca è tipicamente invernale, per il totano la pesca è tipicamente estiva. Ed è sempre meglio acquistare il pescato di stagione, no? Di solito compro dei totani di piccolo taglio, che sono più teneri e saporiti. L'abbinamento con le patate è uno dei migliori a mio giudizio, infatti ho già postato un primo piatto e un secondo piatto a base di totani e patate. Questa ricetta che vi propongo oggi è abbastanza classica e di norma richiederebbe un tempo di cottura un po' più lungo, ma io ho utilizzato la fantastica cocotte con coperchio Ø 24 di Crafond che mi ha consentito di tenere il fornello acceso per meno tempo, e col caldo che fa è un vantaggio non da poco! E poi questo è un piatto che si gusta bene a temperatura ambiente ed è perfetto per una serata estiva.
Stampa la Notizia

Involtini di melanzane vegetariani

Oggi vi parlo di Delicate Food, iniziativa promossa dal Consorzio dei Formaggi Svizzeri, da sempre impegnato nella difesa del prodotto naturale, per farci riflettere principalmente su come il cibo abbia perso ai giorni nostri la sua importanza primaria, soccombendo alla logica dell'accumulo e dello spreco che caratterizza la società occidentale moderna. 

Sul portale dei Formaggi Svizzeri (http://www.switzerland-cheese.it/) con il progetto Delicate Food si vuole perciò sostenere uno stile di vita sano: mangiare meglio per mangiare meno ed avere maggiori vantaggi in termini di salute, ma anche rispettare l'ambiente a beneficio di tutti, perché il cibo, elemento indispensabile alla vita dell'uomo, è un tema delicato sia all'origine dei propri ingredienti sia nel piacere di prepararlo. Qualche settimana fa ho ricevuto un invito a partecipare al progetto: ai blogger selezionati viene richiesto di parlare di  cucina semplice, adatta a chi ama le cose naturali, facili da realizzare ma allo stesso tempo piacevoli e gustose. Sembra fatto apposta per me! Ho accettato con grande entusiasmo, naturalmente.
Questa è la ricetta che ho preparato per l'occasione: credo che possa pienamente dimostrare che i piatti semplici e vegetariani fanno bene e non sono affatto meno buoni degli altri!
Stampa la Notizia

Crostata albicocche e more al limoncello

Buon lunedì, cari affezionati lettori di questo mio piccolo angolo di cucina. Ultimamente ho rallentato le pubblicazioni, lo so. Colpa del caldo, che mi porta a stare di meno ai fornelli. Ma non mi tiene lontana dal forno, come ho già avuto occasione di dire. Sì, perché oramai mi sono organizzata così: durante il giorno preparo gli impasti e poi la sera, solitamente dopo cena, quando il sole si è ormai ritirato nelle sue stanze e l'aria più o meno fresca entra dalle finestre, accendo il mio fedele amico e faccio cuocere le mie pietanze. E oggi vado ad augurarvi una felice settimana con questo dolcetto, che spero gradirete. A presto! 
Stampa la Notizia

Insalata di petto di tacchino

Un altro week end in arrivo e tanta estate intorno. Voglia di fuggire dalle città per ritrovarsi su una spiaggia assolata con il mare cristallino che invita a tuffarsi. Oppure in montagna, all'ombra di alberi secolari che regalano tanta aria pura e tanto relax. Qualunque siano le vostre preferenze, oggi vi propongo una ricetta semplice, leggera e fresca, e vi auguro di trascorrere un felice fine settimana. 
Stampa la Notizia

Polpette di melanzane

Quale periodo migliore, per preparare le melanzane in tanti modi? E dopo avervele proposte sotto forma di parmigiana di pesce e caponata, nonché alla pizzaiola, nell'insalata di pasta e nell'insalata di cous cous, oggi ve le propongo in un'altra versione classica ma super saporita: polpette di melanzane, rigorosamente fritte, in una pentola dai bordi alti che consenta di utilizzare poco olio, perché le melanzane, si sa, ne assorbono tantissimo. Anche per questo io preferisco passare le polpette nell'albume prima di ricoprirle di pangrattato. Ma ognuno ha la sua ricetta collaudata, la mia è questa.
Stampa la Notizia
Template by Dlmdesign.it