Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Riso rosso con seppie e piselli

L'ingrediente protagonista delle ricette Light and Tasty di oggi è un cereale antico e molto amato che la natura ci regala in tante varietà, molto diverse tra loro per forma e colore del chicco, per profumo e sapore e per contenuto nutrizionale:
il riso
È noto per la sua elevata digeribilità e per la capacità di regolarizzare l'attività della flora intestinale, è privo di glutine, ha uno scarso contenuto di sodio e nelle varietà integrali è particolarmente ricco di fibre, per cui ha un alto potere saziante e viene spesso inserito nelle diete ipocaloriche.
Per la mia ricetta ho scelto il riso rosso, un riso integrale che, oltre a vantare tutte le proprietà comuni ad ogni tipologia di riso, è anche un prezioso alleato nel riequilibrio dei livelli dei trigliceridi e del colesterolo cattivo ed ha un sapore particolarissimo.
Quello fra seppie e piselli è un abbinamento classico che insieme al riso rosso dà vita ad un piatto colorato e nutriente, molto semplice da preparare e buono anche con pochissimo condimento.
Stampa la Notizia

Ciambellone " poke cake " alla Nocciolata bianca

Oggi voglio riproporvi questa preparazione dolce con la panna nell'impasto, già sperimentata in una precedente ricetta (vedi Ciambella variegata al caramello) perché si tratta di una torta sprint che vale la pena provare. Possiamo usare un mixer o un frullatore, mettiamo tutto insieme e sporchiamo una sola ciotola. È senza burro e senza olio e dà un risultato sofficissimo grazie alla presenza della panna fresca. È un dolce che si può preparare anche all'ultimo minuto e consente di togliere dal frigo quel brick di panna che magari volevamo utilizzare diversamente ma che ormai è prossimo alla scadenza e quindi... bisogna inventarsi qualcosa per non farlo finire nella pattumiera.
Qui ho adoperato uno stampo per ciambellone, ma ho comunque usato la tecnica tipica della poke cake, che in sostanza è una torta con dei fori riempiti, nata in America negli anni '70 e ritornata in auge ai tempi nostri. Ecco come ho preparato la mia poke cake a forma di ciambella con una crema alle nocciole che la rende golosissima!
Stampa la Notizia

Tortini di quinoa con formaggio fresco e crema di fave

Hanno la particolarità di essere l'unico legume che può essere consumato sia crudo che cotto. Sono ricche di potassio e contrastano la ritenzione idrica, sono energizzanti, depurative e ricche di preziosi nutrienti. Oggi nelle nostre ricette Light and Tasty abbiamo usato le
fave
che in questo periodo possiamo reperire fresche perché sono di stagione, sebbene siano poi disponibili tutto l'anno nella versione secca. 
Le fave rappresentano un valido sostituto della carne e fin dall'antichità gli Egizi, i Greci e i Romani ne apprezzavano le proprietà nutrizionali. Il fatto che facciano aumentare la pressione sanguigna è una convinzione diffusa ma errata anzi, al contrario, le fave aiutano a tenere sotto controllo i valori della pressione; in più, le fibre contenute favoriscono l'attività intestinale, i sali minerali apportano giovamento a chi pratica sport e lo scarso apporto calorico è ideale per chi segue una dieta dimagrante.
Ci sono tanti modi per utilizzare le fave in cucina ma per sfruttarne tutti i benefici è meglio consumarle crude, o in ogni caso farle cuocere il meno possibile. Si possono insaporire con aglio, menta, coriandolo, limone, erba cipollina, ma giacché non amo né l'aglio e né l'erba cipollina, e il coriandolo fresco dalle mie parti proprio non riesco a reperirlo, nelle mie ricette con le fave io uso spesso il limone e/o la menta.
Con l'arrivo della primavera arriva anche la voglia di portare cibi freschi in tavola. Certo, quest'anno più che mai stiamo assistendo a fenomeni meteorologici assolutamente insoliti per il mese di maggio. Ma prima o poi il tempo cambierà e se il sole ancora non splende alto nel cielo noi lo facciamo arrivare sulle nostre tavole, con un piatto colorato e gustoso come quello che vi propongo oggi.
Per legare la quinoa qui ho usato della ricotta, che però potete sostituire con altro formaggio fresco spalmabile, a vostro piacimento. Pochi ingredienti, tanto gusto e tanta leggerezza: questi tortini di quinoa al formaggio e crema di fave fanno bella figura e sono davvero semplici da preparare.
Stampa la Notizia

Insalata con nespole e gamberetti

Oggi nelle nostre ricette Light and Tasty abbiamo deciso di usare le buonissime
nespole
che purtroppo rientrano nella categoria dei cosiddetti frutti dimenticati, ovvero di quei prodotti che la natura ci offre in abbondanza ma la logica del profitto rende poco allettanti per l'immissione sul mercato.
Gustosa e tanto benefica per la nostra salute, la nespola è infatti un frutto scarsamente conservabile. Una volta avviato il processo di fermentazione si rovina facilmente, si presenta piena di ammaccature e la polpa diventa molle e di colore marrone. Per motivi commerciali si tende perciò ad anticiparne la distribuzione, che avviene quando i frutti non sono ancora completamente maturi. Ecco perché nel sapore delle nespole avvertiamo solitamente una nota aspra. 
In Italia la zona di maggiore produzione è in Sicilia, ma quelle che troviamo sui nostri mercati arrivano in larga quantità dalla Spagna. 
Con quelle mature, ricche di pectina, possiamo ricavare delle buonissime confetture, ma in cucina le nespole sono molto versatili: superbe nei piatti salati, stanno bene con pesci e crostacei ma anche con la carne; possiamo inserirle nelle macedonie di frutta e nei dolci e sono ottime consumate semplicemente al naturale, come spuntino o dopo i pasti.  
Con l'arrivo della bella stagione vi consiglio di provare questa semplice insalata. È una pietanza leggera e saziante in cui il sapore agrodolce delle nespole aggiunge una nota incredibilmente buona e inaspettata. Insomma, in perfetto stile light and tasty !
Stampa la Notizia

Salmone all'aneto con cetrioli e yogurt

Profumate e ricche di oli essenziali, sono un aiuto prezioso in cucina perché sono in grado di dare al nostro cibo un tocco davvero speciale. Stiamo parlando delle
erbe aromatiche
che oggi sono le protagoniste delle nostre ricette Light and Tasty.
Anche le piante aromatiche seguono una propria stagionalità; per averle sempre presenti nelle nostre case però possiamo tenerle in dispensa nella variante secca, se non abbiamo la possibilità di coltivarle in vaso, sul balcone o, per i più fortunati, nel giardino o nell'orto. Necessitano di tanto sole per sviluppare l'intensità dei loro aromi, ma allo stesso tempo vanno tenute in posizione riparata per proteggerle dal caldo o dal freddo eccessivo.
Le erbe aromatiche sono tantissime, aggiungono tanto sapore e possono sostituire il sale e i condimenti elaborati, a tutto vantaggio della nostra salute. Insieme alle spezie rendono i piatti più gustosi ma anche più nutrienti. Utili nella conservazione dei cibi, sono erbe medicinali, ognuna con una sua proprietà prevalente, e per esaltare al massimo i sapori delle pietanze vanno abbinate correttamente. 
L'aneto ad esempio è ottimo per accompagnare il pesce e per insaporire formaggi freschi e morbidi, marinate, carpacci, uova, maionese e alimenti aciduli. Somiglia al finocchio selvatico e all'anice ma ha un sapore molto più aromatico e pungente. Della pianta si utilizzano sia le foglie che i semi, tuttavia l'aneto in Italia non è diffuso come negli altri paesi europei ed è difficile reperirlo fresco. Infatti per preparare il salmone con aneto, cetrioli e yogurt che vi propongo oggi io ho usato le foglie essiccate. Il sapore è ovviamente un po' diverso, ma comunque buonissimo e molto particolare.
Stampa la Notizia
Template by Dlmdesign.it