Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lasagne con asparagi, funghi e besciamella light

Per l'appuntamento con Light and Tasty oggi andiamo a rivisitare in chiave light un piatto di per sé opulento, un primo che tradizionalmente caratterizza quei pranzi in famiglia della domenica e non solo, perché ogni occasione di festa è buona per portare in tavola le
lasagne
Le ricette di lasagne si prestano a tantissime variazioni, ma le basi che compongono questa pietanza sono le sfoglie di pasta all'uovo, il ragù e la besciamella. Lasagne vuol dire strati succulenti farciti con carne, formaggi, salumi, uova sode, a seconda delle zone e della tradizione familiare. In ogni caso si tratta di un primo piatto sempre corposo, difficile da immaginare come qualcosa di leggero e dietetico.
Preparare delle lasagne light è una sorta di mission impossible, ma si può partire da una base di pasta di sola semola e non all'uovo, limitare i formaggi, farcire con delle verdure e non rinunciare alla besciamella, ma prepararne una versione molto più leggera rispetto a quella tradizionale. In questo modo si tagliano i grassi e le calorie salvaguardando il gusto. Volete provare insieme a me? Ecco la mia versione:
Stampa la Notizia

Spaghetti con crema di fave

Fino a qualche anno fa non avrei mai mangiato un piatto di pasta con le fave, era una pietanza che detestavo. L'odore e il sapore erano troppo forti per i miei gusti. Ma, stranamente, mangiavo volentieri le fave crude. Poi ho capito il perché. Per mangiarle crude eliminavo la buccia che riveste i semi, mentre quelle cotte me le avevano sempre propinate con tutta la buccia. C'è una differenza enorme in termini di aspetto, profumo, sapore, tempo di cottura, digeribilità. 
Adesso quando arriva la primavera e i banchi del mercato si riempiono di baccelli di fave mi scatta l'acquisto compulsivo; ma è giusto così, il loro tempo è abbastanza limitato e bisogna approfittarne, non siete d'accordo? 
E poi, dopo i fagiolini, le fave fresche sono i legumi più leggeri e digeribili. Se anche voi le amate, qui sul blog potete trovare altre ricette con le fave da cui prendere spunto.
L'altro giorno non avevo idea di cosa preparare per pranzo. Avevo appena comprato le fave fresche e volevo usarle al più presto (non dimentichiamo che sono anche facilmente deperibili!). Un bel piatto di pasta e fave ci stava tutto. Così ho preparato questo primo semplicissimo; la ricetta ha una lista di ingredienti davvero minima, l'esecuzione è molto facile e il risultato è di una bontà incredibile. La crema di fave può essere usata anche per condire altri formati di pasta ma trovo che sia perfetta per legare gli spaghetti. 
Ora continuate a leggere, dopo magari provate anche voi... e mi darete ragione, ne sono sicura. 
Stampa la Notizia

Insalata russa light

La primavera è la loro stagione. In questo periodo sono facilmente reperibili, li troviamo freschi, teneri e dolci. Per Light and Tasty sono nuovamente di scena i
piselli
Delle loro caratteristiche, compreso il fatto che tra tutti i legumi siano quelli meno calorici e più semplici da digerire, ho scritto già qualche tempo fa, quando ho preparato questi buonissimi Flan di piselli con mandorle tostate, ricetta che vi consiglio di visionare perché è davvero facile e d'effetto, oltre ad essere molto fresca, leggera e... primaverile.
Anche stavolta, per l'uscita dedicata alla rubrica, ho deciso di usare i piselli in una pietanza da gustare fresca o fredda, sperando che ciò sia di buon auspicio, giacché la primavera da qualche anno a questa parte si sta rivelando davvero capricciosa.
Ma parliamo un po' dell'insalata russa. Risalire alla sua ricetta originale è estremamente difficile per via delle tante varianti, completamente diverse tra loro, con cui viene preparata nei vari paesi del mondo. Nella versione italiana è costituita da una base di verdure tagliate a dadini, lessate e condite con salsa maionese. Tra gli ingredienti non possono mancare le patate, le carote ed i piselli, a cui spesso vengono aggiunti capperi, acciughe, uova sode, sottaceti, olive, ma anche salumi, carne o pesce, a seconda delle tradizioni regionali e familiari.
L'insalata russa è quindi un piatto abbastanza calorico, in primo luogo per la presenza della salsa maionese che ha come ingredienti principali le uova e l'olio ed è perciò molto ricca di grassi. Per preparare una versione light dell'insalata russa però possiamo mantenere la base composta dalle verdure lessate e poi condirla con una salsa decisamente meno calorica.
L'utilizzo dello yogurt greco in questa salsa alternativa alla maionese consente di abbassare notevolmente il contenuto di grassi, e quindi le calorie; inoltre garantisce un maggior apporto proteico e con i suoi fermenti lattici è utile anche alla digestione.
Nella ricetta che vado ad illustrarvi ho aromatizzato la salsa di yogurt con la curcuma, spezia che oltre al sapore ha dato anche un po' di colore; ma si potrebbe usare anche il curry, oppure lo zenzero, si abbinano entrambi molto bene con gli ingredienti della ricetta.
Ecco come ho preparato questa insalata russa senza maionese:
Stampa la Notizia

Crostata a pois

Aprile è il secondo mese della Primavera, eppure le previsioni meteo non dicono nulla di buono. Maltempo, nubifragi, vento forte, temperature che scendono in picchiata per poi risalire altrettanto velocemente e cedere il passo a giorni di caldo anomalo. 
È stato proprio il tepore delle giornate appena trascorse a farmi desiderare la frutta estiva, quella colorata. dolce e succosa. Pesche, albicocche, frutti di bosco, meloni, anguria... che voglia! Sui banchi dei mercati in questo periodo non c'è granché. Eccezion fatta per le fragole, presenti oramai in abbondanza, la frutta invernale e le primizie giacciono fianco a fianco, per lo più con prezzi poco accessibili, entrambe fuori stagione e/o provenienti da paesi lontani.  
Cosa fare, quindi, per togliersi quella voglia di sapore e profumo della frutta come appena colta? Semplice: basta avere in casa la Fiordifrutta. Nella mia dispensa non manca mai. Così, ecco tutto il buon sapore delle pesche racchiuso in un vasetto, per assaporare l'estate ogni giorno dell'anno. 
Fuori piove? Fate come me: prepariamo una crostata e portiamo il sole nelle nostre case!
Stampa la Notizia

Risotto ai porri con pere, grana e polvere di liquirizia

 
Inizia un'altra settimana e arriva puntuale la ricetta Light and Tasty . Per l'occasione abbiamo deciso di cucinare con i
porri
Sebbene già inserito nella rubrica qualche tempo fa, il porro rimane pur sempre un ottimo alleato della dieta. Dunque, per maggiori informazioni in merito a questo ortaggio così ricco di preziose sostanze, vi rimando alla mia precedente ricetta dei porri con grana, pinoli e aceto balsamico.
Ma giacché i porri stanno benissimo con il grana, oggi vi ripropongo l'abbinamento collaudato in questo primo piatto dove, per alleggerire un po', non ho usato il burro, ingrediente tipico dei risotti; il risultato è comunque molto buono e se vi piacciono i porri... non vi resta che provare.
Ecco come ho preparato questo risotto ai porri con pere, grana e liquirizia:
Stampa la Notizia
Template by Dlmdesign.it