Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Riso ravanelli e limone

L'estate è sempre più vicina e oggi per la ricetta della rubrica Light and Tasty noi del team abbiamo portato nelle nostre cucine i
ravanelli
Quando parliamo di questi ortaggi pensiamo subito a quelli più comuni, di forma tonda e di colore rosso tendente al violaceo. In realtà ne esistono altre varietà, alcune anche di forma allungata, più simili ad una carota, ed i colori variano dal rosso al bianco, al giallo e persino al nero e al grigio. 
I ravanelli sono molto adatti nei piatti freschi, per la loro consistenza croccante e il sapore a volte un po' piccante, a volte dolce. Si possono consumare sia crudi che cotti, sono perfetti nelle insalate (qui sul blog potete trovarli fra gli ingredienti di questa insalata di primavera e anche di questa insalata all'ananas). Si prestano ad essere tagliati in varie forme e vengono spesso utilizzati come guarnizione nei piatti creativi perché apportano un tocco di vivacità e di colore. 
Ma il ravanello non è solo buono, è anche un alimento molto sano, poco calorico, ricco di acqua e povero di sodio, che contiene una buona quantità vitamina C e acido folico.
Del ravanello siamo abituati ad utilizzare la radice, tuttavia anche le foglie sono edibili e possono essere consumate sia crude che dopo averle sottoposte ad una leggera cottura, l'importante è che siano fresche, di un bel colore verde, non ingiallite o comunque appassite.
Nella ricetta di oggi io le ho usate per preparare un pesto leggero con cui ho condito il mio riso.
Stampa la Notizia

Omelette ricotta e rucola

Ritorna l'appuntamento con Light and Tasty e ritorna un ingrediente che è presente in larga misura nella nostra alimentazione: 
le uova.
L'uovo è considerato una buona fonte di elementi nutritivi, fornisce una quantità significativa di proteine di alta qualità e contiene tutti gli amminoacidi essenziali per l'essere umano.
Già qualche tempo fa vi abbiamo parlato delle uova nelle ricette dedicate alla rubrica ed io avevo partecipato con questa gustosa frittata al forno. Stavolta invece vi propongo una  ricetta ancora più veloce ed economica, da fare in padella. 
Su quali siano le differenze tra frittata, crêpe ed omelette ho già parlato in altra sede (vedi ricetta omelette con asparagi e tonno), perciò ora non mi dilungo e passo subito a mostrarvi come preparare questa nuova versione con ricotta e rucola, molto fresca e leggera, adatta alla bella stagione perché è buona sia tiepida che fredda.

Stampa la Notizia

Pasta con fave, pomodoro e pecorino

Sono tornate le fave! Non sono solo buone, ma vantano anche tante proprietà benefiche. Sono ricche di ferro, di vitamine e di fibre vegetali che aiutano ad abbassare i livelli di colesterolo nel sangue e a tenere sotto controllo l'aumento del peso corporeo. 
Le fave fresche possono essere consumate sia crude che cotte e in cucina vengono impiegate in svariati modi, ad esempio abbinate ad altre verdure di stagione per una deliziosa insalata primaverile, o per un contorno che può diventare piatto unico come questa insalata di fave con noci e parmigiano, oppure per un secondo a base di pesce come in questa ricetta di calamari e fave
Come ho già detto in altre occasioni, dopo averle sgranate io preferisco eliminare anche la pellicina che riveste i semi, perché non amo il suo sapore e la trovo indigesta (in realtà delle fave si può mangiare tutto, anche i baccelli). Oggi ve le propongo in un classico piatto di pasta, semplice, veloce e saporito. Buon appetito!
Stampa la Notizia

Avocado toast con dressing al miele

Nuova ricetta per la rubrica Light and Tasty. Oggi l'ingrediente protagonista è il miele
Arriva sulle nostre tavole senza alcuna manipolazione da parte dell'uomo, viene estratto dalle celle dell'alveare, filtrato e lasciato a riposo per qualche giorno prima di essere confezionato nei vasetti. Perciò il miele è un prodotto completamente naturale, è composto da zuccheri semplici e acqua ma contiene anche sali minerali, vitamine, acidi organici, enzimi e altri microelementi che gli conferiscono tantissime proprietà. Giacché ha un alto contenuto di zuccheri è sicuramente un prodotto energetico, fornisce oltre 300 kcal per 100 g, ma trattandosi di zuccheri semplici (soprattutto fruttosio) il suo potere dolcificante è maggiore rispetto a quello del saccarosio. Dolcificare con il miele consente di diminuire la quantità di prodotto impiegata e di mantenere costanti i valori della glicemia più a lungo, con conseguente senso di sazietà. 
Le varietà di miele sono molte ed hanno proprietà organolettiche diverse a seconda del nettare utilizzato dalle api per produrle. In cucina il miele viene utilizzato sia per pietanze dolci che salate. Quella di oggi non posso definirla una vera e propria ricetta, si tratta di una preparazione molto semplice che ha fatto impazzire il web qualche tempo fa, ha conquistato tutti ed è stata proposta in tante varianti, probabilmente perché è facile, buona, sfiziosa e salutare. Qui ho abbinato all'avocado un condimento agrodolce al miele e l'aroma straordinario dei semi di girasole tostati. 
In casa mia questa versione dell'avocado toast è piaciuta, mi hanno subito chiesto di prepararla nuovamente, e al più presto 😊
Stampa la Notizia
Template by Dlmdesign.it