Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Stuzzichini di pasta sfoglia ripieni (ricotta, rucola, radicchio e noci)

Questi stuzzichini salati sono un accompagnamento perfetto per l'aperitivo, ma naturalmente anche per essere portati in tavola al momento degli antipasti, o serviti durante un buffet. Semplicissimi da preparare, se si utilizza la pasta sfoglia già pronta. Bisogna solo prestare attenzione a far aderire bene i bordi, per evitare che in cottura possano aprirsi causando la fuoriuscita del ripieno. Le noci possono essere sostituite con pinoli o mandorle tostate e la ricotta con un altro formaggio cremoso. I ritagli di pasta sfoglia avanzati possono essere riutilizzati, attaccandoli l'uno con l'altro (assolutamente senza impastarli!) e stendendo nuovamente la pasta con un mattarello dopo averla fatta riposare per qualche minuto. Si perderà un po' di sfogliatura, ma in ogni caso.. non si butta via niente: ad esempio, io ho farcito la pasta dei ritagli con il classico ripieno di prosciutto cotto e formaggio ed ho ricavato altri 6 pezzi un po' più piccoli.
Stampa la Notizia

Frittelle di cavolfiore

Il cavolfiore è ricco di sostanze che fanno tanto bene alla nostra salute, ma come tutti gli ortaggi della famiglia dei broccoli spesso non è molto gradito, a cominciare dall'odore che sprigiona durante la cottura. Uno dei modi per farlo mangiare anche a chi non lo ama particolarmente è sicuramente quello di inserirlo in una soffice pastella e farne delle frittelle. Per cuocere il cavolfiore è necessario procedere alla sua pulizia eliminando man mano il torsolo e separando tra loro le cimette (in modo da avere dei piccoli pezzi che cuoceranno più velocemente). Le cimette vanno poi lavate con molta cura sotto l'acqua corrente e per la preparazione delle frittelle vanno prima lessate (preferibilmente a vapore) per 15/20 minuti finché risulteranno tenere.
Stampa la Notizia

Tagliatelle alle cime di rapa, pomodori secchi e capperi

Quando si tratta di preparare un primo con le cime di rapa vengono subito in mente le orecchiette, piatto della tradizione pugliese per eccellenza. E se invece per una volta provassimo ad utilizzare le tagliatelle? Ecco che cosa ne è venuto fuori...
Stampa la Notizia

Ciambelle dolci di patate

Le ciambelle dolci conosciute anche con il nome di graffe sono tipiche del periodo di Carnevale e risultano particolarmente soffici con le patate nell'impasto. Solitamente vengono fritte e poi ricoperte di zucchero ma altrettanto buona è la versione al forno. Tradizione vuole che a Carnevale vengano consumati tutti i cibi più prelibati per poi affrontare il periodo di astinenza della Quaresima, e anche se cerco sempre di evitare la frittura questa volta anch'io ho ceduto alla voglia irrefrenabile di gustare una golosa ciambellina fritta.  
Stampa la Notizia

Involtini di pesce spada all'arancia con pistacchi e uvetta

Ricetta della tradizione siciliana, gli involtini di pesce spada sono deliziosi in tutte le possibili varianti. Grigliati, al forno, in padella, con o senza il pomodoro, spesso farciti con capperi, olive e altri ingredienti tipici della cucina meridionale. Questa è una versione che prevede la panatura, qui il salato incontra la dolcezza del succo d'arancia e dell'uvetta e la crosta croccante racchiude la morbidezza del ripieno. Per realizzarla si possono utilizzare i pistacchi sia dolci che salati, in quest'ultimo caso si avrà l'accortezza di mettere un po' di sale in meno sulle fettine di pesce. 
Stampa la Notizia
Template by Dlmdesign.it