Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Minestra di verza e fagioli

Piatto povero ma mai fuori moda, tipico della cucina popolare, la minestra è la specialità di ogni regione d'Italia, in quanto in ognuna è caratterizzata da utilizzo di prodotti locali, tecniche di preparazione diverse e tradizioni tramandate di generazione in generazione. In Calabria per preparare minestre e minestroni si usano di frequente verdure e legumi insieme a pasta o riso o altri cereali. Tra le verdure che l'orto ci regala in abbondanza in questo periodo la verza è una delle migliori: ha pochi grassi, è ricca di fibre, aiuta a tenere sotto controllo il colesterolo, è saporita e può essere consumata in tanti modi. Un abbinamento classico è quello con i fagioli, con i quali lega molto bene. Aggiungendo i cereali si ottiene un pasto completo ed equilibrato. In questa ricetta ci sono davvero pochissimi grassi, tanto gusto e tanta salute. E poi, per un tocco finale... poteva mai mancare il mio adorato peperoncino?
Stampa la Notizia

Tacchino in padella con patate ed erbe aromatiche

Se vi state chiedendo come cucinare il petto di tacchino in maniera semplice e saporita, ecco la ricetta che fa al caso vostro. Il tacchino è un tipo di carne bianca molto nutriente, facilmente digeribile, ricca di proteine e povera di grassi. Spesso è poco valorizzata ma, così come come il pollo, può essere preparata in vari modi e si abbina bene con molti tipi di salse e condimenti. La fesa, essendo un pezzo di carne magra, risente negativamente delle cotture prolungate ma ancora di più dell'eccessiva disidratazione, che rende la carne stoppacciosa e spesso "costringe" ad aggiungere generose quantità di grassi per ammorbidirla. Ed è quello che avviene quando ad esempio viene grigliata eccessivamente. Preparando questo spezzatino invece potrete cuocere la fesa di tacchino in padella con pochi grassi, mantenendo la carne morbidissima, e realizzare un secondo piatto completo, facile, veloce e anche abbastanza economico.
Stampa la Notizia

Zeppole al forno


E' un dolce tipico della pasticceria italiana e nelle regioni del centro-sud viene preparato in occasione della Festa di San Giuseppe, mentre in altre zone della penisola soprattutto nel periodo del Carnevale. La zeppola ha due varianti: quella fritta e quella al forno. Questa è la ricetta che uso io per preparare la versione al forno. In fondo al post troverete anche alcune indicazioni importanti per una perfetta riuscita non solo delle zeppole ma della pasta choux in generale.
Stampa la Notizia

Biscotti al burro

Questi biscotti al burro sono molto friabili. Si potrebbero etichettare come biscotti da the ma sono buoni anche a colazione. La pasta frolla è uno degli impasti base della pasticceria ed ha tantissime versioni, che si ottengono variando il bilanciamento dei suoi ingredienti principali (farina, zucchero, grassi, uova e aromi) ma anche il metodo di impasto, nonché aggiungendo cacao, amidi, frutta secca, ecc. In questa ricetta c'è una maggiore presenza di burro rispetto allo zucchero: in tal modo si ottiene una maggiore friabilità. Inoltre al posto dello zucchero semolato ho utilizzato quello a velo, che si scioglie più facilmente nei liquidi e non cristallizza durante la cottura, donando così al prodotto finito un aspetto più compatto, meno poroso, e una maggiore sofficità. Il risultato è un biscotto che restituisce la classica sensazione di "sciogliersi in bocca".
Stampa la Notizia

Zuppa di fagioli e patate

La zuppa di fagioli e patate è una pietanza molto nutriente. Ottima da consumare nelle giornate più fredde, accompagnata dal pane diventa un piatto unico che possiamo ulteriormente arricchire con l'aggiunta di guanciale o pancetta, insaporire con aromi e spezie in base alle proprie preferenze, oppure gustare nella maniera più semplice possibile, in modo da lasciarla molto più leggera in termini di calorie, e non solo. Non dimentichiamo infatti che le patate, se cucinate in modo semplice, sono prive di colesterolo, come lo sono anche i fagioli. Perciò, evitando il soffritto e l'aggiunta di condimenti grassi, si ottiene comunque un piatto gustoso e nutriente che rimane poco calorico, più sano e più digeribile. Se si utilizzano i legumi già pronti il tempo di cottura si riduce notevolmente e questa zuppa può essere preparata e portata in tavola anche all'ultimo momento.
Stampa la Notizia
Template by Dlmdesign.it