Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Melanzane light con pomodori, alici e ricotta

Violetta lunga palermitana, Violetta di Napoli, Tonda comune di Firenze, Larga Morada: sono tutte varietà di petonciani. Di cosa stiamo parlando? È presto detto: petonciano (o anche petronciano) è il nome con cui veniva chiamata ai tempi dell'Artusi quella pianta appartenente alla famiglia delle Solanacee (la stessa delle patate, dei pomodori e dei peperoni) che oggi chiamiamo melanzana
Originaria dell'India, dove anticamente cresceva allo stato selvatico, la melanzana cominciò a diffondersi verso la fine del XV secolo a partire dal Medio Oriente per poi giungere in Occidente. Furono gli Arabi a scoprirla e a farla arrivare nelle colonie europee. Inizialmente venne ritenuta tossica, tanto da essere denominata Solanum insanum, ovvero malsana, cattiva. In seguito la prima parte del nome fu tramutata in mela, per cui divenne mela insana e da qui si arrivò al nome attuale. 
Di fatto la melanzana per via del suo contenuto di solanina è effettivamente tossica, se consumata cruda. 
Nel '700 cominciò ad essere apprezzata ed utilizzata in cucina. Dopo che alcuni scienziati iniziarono a declamarne le proprietà afrodisiache, i grandi cuochi delle cucine francesi si cimentarono nella creazione di piatti prelibati; contemporaneamente la melanzana divenne di uso comune anche nelle mense del popolino. 
L'Italia oggi è tra i più grandi produttori e consumatori di melanzane al mondo, con la Sicilia che da sola copre un terzo dell'intera produzione nazionale. La stagionalità delle melanzane va da giugno a ottobre, ma le varietà più comuni sono reperibili in qualsiasi periodo dell'anno. Il loro mese migliore è comunque agosto, in piena estate.
La melanzana rientra spesso nelle diete dimagranti perché ha poche calorie, presenta un basso contenuto di grassi e di zuccheri ed ha un alto contenuto di fibre, note per la loro capacità saziante; inoltre contiene sostanze amare simili a quelle presenti nei carciofi, che stimolano la produzione della bile e abbassano il colesterolo. 
Ma le melanzane hanno anche la proprietà di assorbire molto bene i grassi alimentari perciò se vogliamo mantenerle light dobbiamo consumarle poco condite, che siano cotte al forno, lessate o alla griglia (metodi di cottura che le rendono anche più digeribili). Se abbondiamo con i condimenti otteniamo sicuramente dei piatti molto ricchi e saporiti, ma decisamente più calorici. Con gli accorgimenti giusti invece possiamo preparare delle squisite pietanze a base di melanzane e rimanere leggeri senza rinunciare al gusto.


Melanzane light con pomodori, alici e ricotta

Ingredienti
una melanzana lunga (400 g circa)
350 g di alici fresche
250 g di pomodorini
200 g di ricotta
due cucchiai di mollica di pane raffermo sbriciolata finemente
un cucchiaino di pecorino grattugiato
basilico fresco
origano
olio extravergine
sale

Pulire le alici e ricavare i filetti. 


Tagliare la melanzana a fette tonde e metterle sotto sale per far perdere l'acqua amara.


Spellare i pomodorini e tagliarli a piccoli pezzi, condire con poco olio, sale e basilico e tenerli da parte.


Sciacquare e strizzare delicatamente le fette di melanzana, quindi grigliarle (senza mettere altri condimenti).


Mescolare la mollica di pane raffermo con il pecorino e una presa di origano secco. Lavorare la ricotta per ammorbidirla. Salare leggermente i filetti di alici.


Procedere ad assemblare i tortini mettendo alla base una fetta di melanzana e proseguire alternando alici, pomodori, ricotta, poi ancora alici, melanzana, pomodori e infine la mollica di pane aromatizzata.


Sistemare i tortini in una teglia foderata con carta da forno, versare un filo d'olio in superficie e cuocere in forno caldo a 200°C per 15 minuti.


Servire caldi o tiepidi.



Per altre gustose proposte cliccare qui: ricette con melanzane

Stampa la Notizia

5 commenti:

  1. Giusto oggi per pranzo ho preparato la Parmigiana di melanzane grigliate! Adesso sono qui da te e vedo che abbiamo cucinato lo stesso fantastico ingrediente, la melanzana! Complimenti perchè questa ricetta oltre che deliziosa è molto originale :D

    RispondiElimina
  2. Un meraviglioso piatto mediterraneo che unisce le versatili melanzane al pesce azzurro!Brava!

    RispondiElimina
  3. Mmmm quanto mi piacciono queste preparazioni, adoro le melanzane!!!!

    RispondiElimina
  4. Un bel piatto molto saporito ed appetitoso, mi piace!

    RispondiElimina

Template by Dlmdesign.it