Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Biscotto maxi con confettura di pesche, amaretti e mandorle

È passato un po' di tempo dal mio ultimo post. Vuoi per impegni vari e vicende personali, vuoi per il caldo estivo che si fa sentire e sottrae una buona parte delle energie fisiche e mentali, è successo che i fornelli in questo periodo li ho accesi comunque, ma la macchina fotografica è rimasta a riposo. Fino a quando poi l'ho tirata fuori dal cassetto, ho preso il primo stampo che mi è venuto sottomano ed ho infornato un dolcetto semplice semplice, ideale da gustare a colazione o per merenda. 
Oggi quindi ritorno sul blog con un dolce da credenza, di quelli della nonna, preparato con ingredienti classici e senza creme che possano renderlo deperibile. Un dolce che si conserva a temperatura ambiente per più giorni e che sa di buono e di genuino. 
Del resto non posso fare a meno di stare con le mani in pasta. E poi a casa mia ogni mattina, al momento della colazione, gli occhi vanno verso l'alzatina porta dolci che fa bella mostra di sé sul ripiano del mobile posto di fronte alla cucina. Se per caso l'alzatina è vuota... aiuto! Partono le lamentele: "In questa casa non c'è neanche un dolce per fare colazione" - "Uffaaaa e adesso cosa mangio?" - "Ma per avere una crostata bisogna andare a comprarla?" ... Uhm, forse li ho abituati male... Ma è meglio così 😄


Biscotto maxi con confettura di pesche, amaretti e mandorle

pasta frolla:
240 g di farina 00
80 g di zucchero semolato
80 g di burro morbido a pezzetti
2 uova medie
buccia di limone grattugiata
2 cucchiaini di lievito per dolci

150 g di Fiordifrutta Pesche Rigoni di Asiago
amaretti (20 pz)
un bicchierino di rum
mezzo bicchiere di acqua
granella di mandorle q.b.

Preparare la pasta frolla impastando velocemente tutti gli ingredienti. Il composto risulterà molto morbido e può essere amalgamato con una spatola.


Imburrare lo stampo e distribuire l'impasto utilizzando la spatola (bagnare quest'ultima con un po' di acqua per livellare meglio in superficie). Con una spatola più piccola formare un solco allargando l'impasto al centro su tutta la lunghezza. Riempire con la confettura.


Bagnare velocemente gli amaretti nel rum, allungato con mezzo bicchiere circa di acqua, e distribuirli ai lati della striscia di confettura, pressando leggermente. Con la spatola piccola sollevare l'impasto dai bordi dello stampo e ripiegarlo in modo da coprire gli amaretti (questa operazione serve ad evitare che il calore del forno possa seccarli eccessivamente). Distribuire la granella di mandorle sulla striscia di confettura.


Cuocere nel forno preriscaldato a 190°C per circa 25/30 minuti. Far raffreddare perfettamente il dolce prima di toglierlo dallo stampo.


Spolverare con zucchero a velo e tagliare a fette.





Stampa la Notizia

4 commenti:

Template by Dlmdesign.it