Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Aspettando la Festa del Papà

Il 19 marzo per la città di Cosenza è una data particolare. Non solo perché è il giorno dedicato a San Giuseppe, patrono della chiesa universale; non solo perché è il giorno della Festa del Papà, o perché ci porta a pensare che l’inizio della Primavera è sempre più vicino: quando arriva questa data la città accoglie la grande “Fiera di San Giuseppe”, una manifestazione ormai secolare, che prese il nome dal giorno in cui terminarono i lavori di costruzione del ponte davanti al convento di San Domenico, nel lontano 1564.
Questa fiera, tanto attesa ed amata dai cosentini, si è sempre svolta tradizionalmente nella zona del centro storico, dove appunto si trova il convento di San Domenico che con la sua cupola barocca è uno degli emblemi della città, ma quest’anno, per la prima volta, non è così.

Per ragioni di sicurezza, visto che negli ultimi tempi la città è stata pure interessata da qualche scossa di terremoto (e me le ricordo bene, oh! se me le ricordo!), le classiche bancarelle e gli altri stand, pur partendo tradizionalmente dalle vie ai piedi del centro storico, si snodano su un viale più centrale e più aperto, che meglio si presta ad essere raggiunto da eventuali mezzi di soccorso e garantisce maggiori vie di fuga in caso di pericolo. Considerando che la fiera può annoverare migliaia e migliaia di visitatori, direi che è un ragionamento più che sensato.
In più, ordinanza del Sindaco: scuole chiuse dal 16 al 19 Marzo, giorni in cui si svolge tutta la manifestazione. E sì, perché il viale occupato dalle bancarelle è interamente chiuso al traffico, e su tutto il perimetro si trovano anche tanti istituti scolastici. La notizia è stata accolta dai miei figlioli, che frequentano entrambi il liceo, con salti di gioia e inni da stadio, ovviamente. Beh, almeno quest’anno non dovranno marinare la scuola per andare in Fiera, come è sempre successo in passato...
La Fiera conta più di 600 stand. Sono commercianti provenienti da ogni parte d’Italia e del mondo (cinesi, peruviani, marocchini, senegalesi …). Ecco perché San Giuseppe e la Fiera sono anche un momento di aggregazione sociale: la ‘Festa dell’accoglienza’ è dedicata a queste persone che arrivano in città per vendere la loro mercanzia. Non mancano le offerte culturali: spettacoli circensi, balli e musiche popolari e l’ormai consueta rassegna denominata ‘San Giuseppe Rock’ con i concerti serali per gli appassionati di questo genere musicale.
Se passate dalle mie parti, fate un salto anche voi alla Fiera ('ara Fera' , come diciamo noi) ma mi raccomando: munitevi di scarpe molto, molto comode ...



Stampa la Notizia

11 commenti:

  1. Ma che bello!!!! Peccato che Cosenza non sia proprio dietro l'angolo!!!

    RispondiElimina
  2. che meraviglia Cosenza, c'è l'ho ancora nel cuore nonostante non ci vada da quasi 10 anni, dalla fiera di San Giuseppe!Quanti ricordi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se vieni adesso, la trovi completamente cambiata la città.. in meglio! Ciao, grazie e buona giornata.

      Elimina
  3. Mi piacciono tanto le fiere! Ma siamo un pò troppo lontane: guardala tu anche per me :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Farò di più, ti mostrerò qualche foto!

      Elimina
  4. Sarebbe bello visitare la fiera di S. Giuseppe,peccato che io pur avendo una casa di vacanza li nei pressi di Cosenza, non posso andarci in questo periodo!Comunque è bello a sapersi eventualmente per un prossimo annno. Grazie per essere passata da me, sei la benvenuta nel mio blog! Ricambio con molto piacere la visita! A presto...Molly

    RispondiElimina
  5. Ciao, piacere di conoscerti. Che bella questa fiera!!!! Peccato sono coì lontana!
    Alla prossima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il piacere è tutto mio. Grazie mille!

      Elimina
  6. Sai benissimo quanto odi viaggiare ma in questo modo posso scoprire quello che di bello succede dalle tue parti! Baci88

    RispondiElimina
  7. Che meraviglia le foto! I fiori bellissimi, gli sbandieratori....quelli ci sono anche da me e li possiamo ammirare nella loro bravura quando si svolge Il Balestro del Girifalco!
    Ciaooo

    RispondiElimina

Template by Dlmdesign.it