Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Tacchino in padella con patate ed erbe aromatiche

Se vi state chiedendo come cucinare il petto di tacchino in maniera semplice e saporita, ecco la ricetta che fa al caso vostro. Il tacchino è un tipo di carne bianca molto nutriente, facilmente digeribile, ricca di proteine e povera di grassi. Spesso è poco valorizzata ma, così come come il pollo, può essere preparata in vari modi e si abbina bene con molti tipi di salse e condimenti. La fesa, essendo un pezzo di carne magra, risente negativamente delle cotture prolungate ma ancora di più dell'eccessiva disidratazione, che rende la carne stoppacciosa e spesso "costringe" ad aggiungere generose quantità di grassi per ammorbidirla. Ed è quello che avviene quando ad esempio viene grigliata eccessivamente. Preparando questo spezzatino invece potrete cuocere la fesa di tacchino in padella con pochi grassi, mantenendo la carne morbidissima, e realizzare un secondo piatto completo, facile, veloce e anche abbastanza economico.

Tacchino in padella con patate ed erbe aromatiche

Ingredienti
un trancio di fesa di tacchino (500 g circa)
una carota
una costa di sedano
mezzo bicchiere di vino bianco
miscela di erbe aromatiche di Provenza (Cannamela)
(rosmarino, origano, basilico, timo, santoreggia e maggiorana)
due patate grandi (400 g circa)
olio extravergine
sale
peperoncino in polvere (Cannamela)

Pulire carota e sedano e tritarli grossolanamente. A piacere, aggiungere al trito anche aglio e/o cipolla, secondo i propri gusti. Tagliare la fesa di tacchino a tocchetti.


Scaldare qualche cucchiaio di olio in un tegame (o in una padella), aggiungere il trito di verdure e far appassire, quindi unire la carne e far rosolare da tutti i lati, poi versare il vino e lasciar sfumare.


Spolverare generosamente con le erbe aromatiche, coprire il tegame con un coperchio e far cuocere per circa 15 minuti, mettendo il sale a fine cottura.


Nel frattempo pelare le patate, tagliarle a dadini e friggerle a parte.



Quando le patate saranno ben dorate, sgocciolarle dall'olio di frittura e trasferirle nel tegame con la carne (senza però mescolarle con essa) aggiungendo il sale e una spolverata di peperoncino in polvere. Coprire di nuovo con il coperchio e lasciare così per circa 10-15 minuti.


In questo modo le patate si ammorbidiranno un po' e prenderanno gli aromi sprigionati dalla carne e dal suo condimento.

Servire accompagnando con un contorno di spinaci, saltati in padella con poco olio, sale e una manciata di pinoli tostati.


Stampa la Notizia

3 commenti:

  1. Adoro la carne bianca e mi hai fato davvero un consiglio ottimo su come valorizzarla al meglio! Le patate poi ne vogliamo parlare? Sono un accompagnamento perfetto :)

    RispondiElimina
  2. Chissà perché io compro sempre il pollo e non il tacchino che oltretutto è anche più economico mah! Questo spezzatino è delizioso.
    Besos
    Marina

    RispondiElimina
  3. Ottima la tua ricetta, complimenti!

    RispondiElimina

Template by Dlmdesign.it