Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Hamburger di pollo con patate alla curcuma

Questi mini hamburger di pollo sono un'ottima alternativa al solito hamburger di manzo e vi dirò che mi sono anche divertita a prepararli! L’occasione mi è stata offerta dalla rubrica settimanale Light and Tasty ,dove oggi parliamo di … carne bianca.
Ma quali sono le carni bianche? Cominciamo col dire che le carni, a seconda della maggiore o minore presenza di mioglobina (proteina presente nei muscoli degli animali), dopo la macellazione assumono un colore diverso, e in base a questo vengono suddivise in bianche, rosate, rosse e nere. Sono bianche quelle di pollo, tacchino, coniglio, ma anche agnello e capretto; il vitello giovane e il maiale vengono classificati nella categoria delle rosate; bovini adulti ed equini sono carni rosse; tutta la selvaggina (cinghiale, lepre, cervo, capriolo, ecc.) rientra nella categoria delle carni nere.
La carne bianca ha una minore presenza di tessuto connettivo rispetto alle altre, e questo contribuisce a renderla più facilmente masticabile e digeribile. Inoltre ha un ridotto contenuto di grassi, che nel caso del pollo e del tacchino sono oltretutto concentrati nella pelle, facilmente eliminabile. L’apporto calorico ridotto la rende perfetta per chi vuole tenere sotto controllo il peso corporeo; per il contenuto di proteine nobili e di aminoacidi, utili nel metabolismo dei muscoli, il suo consumo è altamente consigliato a chi pratica attività sportiva; fa bene alla salute perché contiene pochissimo colesterolo; nonostante il colore chiaro, il suo contenuto di ferro è più o meno equivalente a quello della carne rossa. 
La carne bianca ha tante buone proprietà, insomma. Ma per sfruttarle appieno bisogna ovviamente cucinarla in maniera semplice e soprattutto non esagerare con sughi e condimenti.
Il petto di pollo è sicuramente molto versatile in cucina, si può preparare in tanti modi diversi, ma tende a diventare stopposo per cui è sempre importante non farlo asciugare troppo durante la cottura. Per realizzare questi mini hamburger ho utilizzato proprio il petto di pollo tritato e per evitare l'inconveniente di cui sopra ho aggiunto un ingrediente che li ha resi morbidissimi. 
Già in altre occasioni ho avuto modo di ribadire che è sempre meglio preparare gli hamburger in casa, invece di acquistare quelli già preconfezionati, perché così possiamo scegliere gli ingredienti e i condimenti che più ci aggradano. Proseguendo su questa linea oggi vi propongo un modo economico, leggero e gustoso per presentare l’hamburger in una maniera un po’ diversa dal solito.


Hamburger di pollo con patate alla curcuma

Ingredienti (per 8 mini hamburger)
300 g di macinato di pollo
80 g di ricotta magra
un cucchiaino di salvia
un cucchiaino di maggiorana
due patate grandi (peso totale circa 650 g)
foglioline di lattuga q.b.
curcuma in polvere
olio extravergine
sale

Sbucciare le patate e affettarle (circa mezzo cm di spessore). Sbollentarle in acqua salata per 8 minuti, quindi scolarle e allargarle su un canovaccio per farle asciugare.


Rifilare le fette con appositi tagliapasta per dare loro una forma regolare e allinearle man mano su una teglia foderata con carta da forno.


Per ridurre gli sprechi consiglio di munirsi di due formine circolari di diverso diametro (i miei anelli misurano 5 e 6 cm): con quella più grande andremo a sagomare 8 dischi di patata prendendo le fette più larghe, mentre gli altri 8 dischi potremo ricavarli da fette più piccole usando la formina più piccola (ovviamente, le fette di patata di dimensioni non adatte e tutti gli altri avanzi potranno essere utilizzati successivamente in qualche altra preparazione ... non si butta via nulla 😊).

Versare una goccia di olio extravergine su ogni fetta nella teglia e distribuirlo con un pennello da cucina. Spolverare con la curcuma e porre in forno caldo a 200°C per circa 15 minuti, fino a che le patate appariranno dorate in superficie. Tenere in caldo.



Nel frattempo lavorare il macinato di pollo insieme alla ricotta. Salare, aggiungere le erbe aromatiche ed amalgamare bene. Con l'anello più grande, utilizzato in precedenza per le patate, formare gli hamburger: bagnarsi le mani con un po' d'acqua e prelevare dall'impasto otto porzioni uguali, poggiarle ben distanziate tra loro sul fondo di una teglia rivestita con carta da forno, sovrapporre l'anello e pressare con la punta delle dita per ottenere da ciascuna un disco schiacciato (è opportuno bagnare anche l'interno dell'anello con un po' d'acqua, per facilitarne l'estrazione).


Porre la teglia in forno caldo a 200°C per 25 minuti circa, rigirando gli hamburger a metà cottura.


Procedere ad assemblare i mini hamburger ponendo alla base le fette di patata più grandi (lato con la curcuma rivolto verso l'alto), poi la carne e a seguire la lattuga tagliuzzata, un pizzico di sale e un filo d'olio, ed infine le fette di patata più piccole.



Trasferire nel piatto da portata e completare la presentazione infilando uno stecco al centro di ogni porzione.


Servire preferibilmente caldi (ma sono buoni anche tiepidi).


Andiamo a scoprire cosa hanno preparato le altre componenti del team 😋


Stampa la Notizia

14 commenti:

  1. ma che carini Maria Grazia, ideali anche per un buffet. Penso che te li copierò alla prima occasione, bacione

    RispondiElimina
  2. Bellissima presentazione! Già immagino i più piccoli tuffarsi su questa bontà!

    RispondiElimina
  3. Molto sfiziosi e originali, da provare. Buona giornata

    RispondiElimina
  4. Sono veramente deliziosi! Una preparazione invitante e l'idea delle patate alla curcuma mi piace molto. Brava, un abbraccio e buona settimana.

    RispondiElimina
  5. No ma dai...sono carinissimi questi hamburger ^_^
    Carinissimi ma anche molto gustosi. L'idea della patata con la curcuma mi piace tantissimo!
    Complimenti!
    Buon inizio di settimana :)

    RispondiElimina
  6. Sono davvero bellissimi a vedersi ed ingolosiscono moltissimo :) Chissà che buoni e mettono molta allegria in tavola!

    RispondiElimina
  7. ma che belli così colorati! se poi pensi a quanta salute c'è in questo piatto, sei davvero da Oscar, cara Grazia!
    ti copierò presto! un bacione!

    RispondiElimina
  8. Fatto in casa è sempre meglio e questi mini burger lo dimostrano! Bellissima anche l'idea di servirli nelle patate a rondelle ^_^
    Un'ottima proposta anche x un buffet tra amici, me lo segno ^_^
    Buona settimana <3

    RispondiElimina
  9. Bravissima: bello tutto: ricetta, fotografie e spiegazione...proverò di certo questa bontà!!Un abbraccio!!!

    RispondiElimina
  10. Se non sono avanzati bocconcini ... sarei felice di mangiare anche i ritagli 😁

    RispondiElimina
  11. Sono solita consumare spesso le carni bianche e la ricetta che proponi mi piace tantissimo:troppo bella la presentazione tra due fette sfiziose di patate;gustosissimi e altrettanto sfiziosi gli hamburger,li hai conditi con ingredienti che garantiscono un risultato notevole:la ricotta aiuta a mantenere la morbidezza mentre gli aromi si sposano perfettamente con il tipo di carne utilizzata,bravissima come sempre Maria Grazia e grazie mille per la condivisione:)).
    Un bacione e buon inizio settimana:)).
    Rosy

    RispondiElimina
  12. mamma che sfizio mi è tornata fame. devono essere deliziosi

    RispondiElimina
  13. Bellissimi, sfiziosi e immagino molto buoni, bravissima !

    RispondiElimina
  14. Molto appetitosi e primaverili, uno tira l'altro, bellissima ricetta e presentazione.
    Buona giornata :-)

    RispondiElimina

Template by Dlmdesign.it