Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Torta Mimosa ... in black

Da quella molto "white" dell''anno scorso, ovvero la Torta mimosa al cocco (che potete trovare cliccando sul link), quest'anno sono passata ad una versione decisamente "black". Da un eccesso all'altro, insomma. Bé, di versioni della torta mimosa ne esistono tante. Quale sia l'originale io sinceramente non lo so, ma so che è buona in tutti i modi: con la semplice chantilly, con le fragole, con l'ananas, coi pistacchi... e se amate l'abbinamento cacao e caffè posso dirvi tranquillamente che è tanto buona anche così. 



Torta Mimosa al cacao con crema al caffè

Ingredienti

Crema al caffè (cliccare per la ricetta in dettaglio)
  • 2 tuorli
  • 60 g di zucchero
  • 20 g di amido di mais
  • 50 ml di caffè espresso
  • 200 ml di latte
inoltre:
  • 125 ml di panna fresca
  • 3 cucchiai di zucchero a velo
Sbattere i tuorli con lo zucchero, aggiungere l'amido di mais, il caffè e il latte e far addensare la crema continuando a mescolare. Lasciar raffreddare.

 


- due pandispagna al cacao
dosi per ciascun pandispagna:
  • 3 uova
  • 3 cucchiai di acqua bollente
  • 70 g di farina
  • 20 g di cacao amaro
  • 90 g di zucchero
  • 1 cucchiaino di lievito
  • 1 pizzico di sale
Sbattere dapprima i tuorli con l'acqua bollente, poi aggiungere lo zucchero e montare a spuma. A parte miscelare la farina con il cacao ed il lievito, unire le polveri alla crema di uova e zucchero e aggiungere il pizzico di sale.



Incorporare gli albumi montati a neve ben ferma. Versare l'impasto in una piccola teglia (Ø 18 cm) foderata con carta da forno oppure ben imburrata e cuocere in forno preriscaldato a 180° per 20 minuti circa. Procedere allo stesso modo con il secondo pandispagna.


Capovolgere uno dei due pandispagna sul piatto da portata e tagliarlo a metà, ricavando due dischi. Montare la panna con lo zucchero a velo e incorporarla alla crema pasticcera al caffè, mescolando delicatamente. 


Preparare una bagna a proprio gusto (io ho utilizzato una bagna neutra, a base di acqua e zucchero) e utilizzarla per inumidire il primo disco di pandispagna. Distribuire la crema diplomatica al caffè, bagnare il secondo disco e assemblare nuovamente la torta. Bagnare anche in superficie.


Ricoprire completamente la torta con la crema rimasta. Tagliare il secondo pandispagna a cubetti e utilizzarli per ricoprire la torta, partendo dalla base e premendo delicatamente per farli aderire alla crema.


Continuare a distribuire i cubetti di pandispagna fino a ricoprire l'intera superficie. Decorare a piacere.


Spolverare con zucchero a velo e far rassodare la torta in frigorifero per alcune ore.



Stampa la Notizia

18 commenti:

  1. Favolosoa e mi piace in black.... bella spiegazione non si può sbagliare. Buona fine settimana.

    RispondiElimina
  2. Molto originale! Mai vista la versione in black della mimosa!!! Brava!

    Maira
    inunastanzaquasirosa.blogspot.it

    RispondiElimina
  3. Mi piace molto questa versione...anzi direi che mi prende meglio!!!!
    Complimenti e buon week end

    RispondiElimina
  4. Ottima, adoro l'abbinamento cioccolato-caffè.
    Buon we

    RispondiElimina
  5. Questa versione black mi piace molto, la farò sicuramente!!! Le tue ricette sono sempre buonissime e con ingredienti semplici.Io ne ho provate tante, soprattutto quelle dolci. Infatti, quando devo fare un regalo ad un'amica o parente spesso faccio dei biscotti o crostate. Con le tue ricette faccio sempre una gran figura!!!!!!Complimenti!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, grazie di cuore, questo mi fa davvero piacere, non sai quanto. Un abbraccio grande. Buona Domenica <3

      Elimina
  6. Complimenti e' davvero squisita! Pensa che non ho mai fatto una torta mimosa, leggere di tutte queste versioni mi stuzzica l'ingegno!!

    RispondiElimina
  7. Buon lunedì tesoro bello :) Questa sì che è un'idea davvero originale diversa e sfiziosa :D Mamma mia che gola mi fa venire eh sì che sono già golosa di mio ma ogni volta che passo qui lo divento ancora di più, non c'è nulla da fare tu sei troppo brava ed io sono irrecuperabile!!!!!!

    RispondiElimina
  8. Che delizia e che bella idea!!!!

    RispondiElimina
  9. Amica mia ma è una delizia!
    Io adoro l'abbinamento cioccolato e caffè e la tua cremina mi attira tantissimo!

    Baci
    Taty

    RispondiElimina
  10. Ciao! La tua torta è proprio ciò che cercavo x il mio compleanno che è sabato....nonostante io adori il caffè...mio malgrado non tutti i miei invitati lo gradiscono a partire da mio marito...avevo perciò pensato di farcirla con semplice panna montata e fragole..cosa ne pensi? Vorrei un consiglio..saremo una 20ina...che dosi devo utilizzare? E di che diametro la teglia?grazie mille!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora: considerato che per questa torta qui, quando sono andata a fare i cubetti per ricoprirla mi è bastata poco più di metà del secondo pandispagna, e il resto mi è avanzato, se mi parli di 20 persone io ti consiglierei di fare un primo pandispagna con doppia dose (moltiplica tutti gli ingredienti x2, tranne il sale che rimane sempre un pizzico) in una teglia da 24 cm. Poi potresti anche tagliarlo in tre dischi invece di due, così ti viene con doppio strato di farcitura. Per il secondo pandispagna puoi aumentare le dosi di poco, quindi fare 4 uova, 4 cucchiai di acqua bollente, 120 g di zucchero, 95 g di farina, 25 g di cacao, un pochettino di lievito in più e il solito pizzico di sale. Qui la teglia va bene tra i 18 e i 24 cm, tanto poi va tagliato a dadini. Per la farcitura, io farei comunque la crema diplomatica: crema pasticcera doppia dose ma senza caffè (quindi con 500 ml di latte e il resto degli ingredienti moltiplicati x2) aromatizzata alla vaniglia oppure al rum (che con fragole e cioccolato ci stanno bene), raddoppiando anche la dose di panna montata (250 ml invece di 125 ml, e di conseguenza lo zucchero). Questo perché la sola panna montata a me personalmente non piace come farcitura interna delle torte, e poi è anche più difficile che faccia da "collante" per i dadini con cui andresti a rivestire all'esterno. Poi, vedi tu... dipende dai tuoi gusti. Spero di essere stata utile, se hai bisogno chiedi pure. Naturalmente fammi sapere e .. auguri per il tuo compleanno!

      Elimina
  11. Grazie mille del consiglio utilissimo!! Ne avevo proprio bisogno :-) seguirò le tue indicazioni e ti farò sapere! Grazie ancora!!

    RispondiElimina
  12. Ciao...ho un altra domanda..posso cuocere contemporaneamente nel forno i due pan di spagna? Devo mettere funzione ventilato o statico? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, io ho un forno che oramai ha dieci anni, lo conosco bene e i dolci li faccio cuocere sempre con modalità statica, e perciò uno alla volta. Poi però bisogna tener sempre presente che ogni forno è diverso, ti posso solo dire che con la modalità ventilata di solito si considerano sempre 20°C in meno rispetto alla temperatura indicata per la modalità statica, quindi invece di 180° dovresti usarlo a 160°. Comunque, nel tuo caso, se fai le dosi che ti ho scritto, avrai due torte di diversa dimensione e perciò con tempi di cottura diversi. Dovresti cuocere per circa 20 minuti il pds più piccolo e poi l'altro per circa 30-35 minuti. Se li metti insieme nel forno, poi ti tocca aprire lo sportello per toglierne uno prima che l'altro abbia finito di cuocere, e non va bene. Cuocendoli uno alla volta (statico o ventilato, decidi tu in base al tuo forno) comunque in un'ora te la cavi :-) Conviene cuocere prima quello che andrà tagliuzzato così anche se lo togli subito dal forno, per mettere l'altro, e dovesse sgonfiarsi un po'... bè, ha poca importanza; l'altro invece lo fai raffreddare nel forno spento con lo sportello semi-aperto, così non subisce shock termico.

      Elimina
  13. Grazie mille! È perfettamentevriuscita!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Evvai !!! Sono contenta, complimenti a te e di nuovo tantissimi auguri.

      Elimina

Template by Dlmdesign.it