Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Agnello all'arancia

La Pasqua si avvicina e la tradizione prevede che si prepari l'agnello. Quando si parla della carne di agnello però viene subito in mente qualcosa di molto grasso e pesante. Niente di più falso, la carne in sé è molto magra, se si asporta lo strato di grasso superficiale: in questo modo infatti diventa leggera e facilmente digeribile. Ha un sapore caratteristico, che non tutti gradiscono, io per prima fino a qualche anno fa non la mangiavo, ma poi ho trovato questa ricetta, che conservo nel mio prezioso scatolo con tutte le ricette appuntate sui foglietti volanti (non ricordo di preciso ma mi pare di averla trovata su Donna Moderna). Prima di allora, avevo sempre mangiato l'agnello cotto in bianco, che fosse in tegame, al forno o alla griglia. Qui invece sono previsti molti aromi e spezie che ammorbidiscono il sapore deciso tipico dell'agnello. Di certo non è dietetica, dato che c'è la presenza della pancetta, però è davvero molto gustosa.  Provare per credere.




Agnello all'arancia

Ingredienti
1 kg di carne di agnello
1 carota media
1 gambo di sedano
50 g di pancetta in una fetta sola
2 cucchiai di farina
mezzo bicchiere di vino bianco
un'arancia media (non trattata)
due foglie d'alloro
una presa di noce moscata, timo, salvia, maggiorana
olio e sale

Ho tagliato a dadini la carota, il sedano e la pancetta (a piacere, mettete anche cipolla o scalogno). Ho lavato i pezzi di carne e li ho tamponati con carta assorbente. In un tegame largo ho messo a scaldare due o tre cucchiai di olio extravergine d'oliva.


Ho infarinato i pezzi di carne, scuotendo la farina in eccesso, e li ho messi nel tegame, rigirandoli più volte fino a doratura. 


Ho tolto la carne ed ho messo nel tegame il trito per il soffritto. Dopo un paio di minuti ho messo di nuovo la carne, ho bagnato con il vino, ho messo l'alloro e le altre spezie. Ho aggiunto mezzo bicchiere d'acqua ed ho chiuso con un coperchio.


Ho fatto cuocere per circa trenta minuti, rigirando la carne di tanto in tanto. Con un coltello affilato ho prelevato dall'arancia un po' di buccia, solo la parte arancione (la parte bianca sottostante è molto amara), e l'ho tagliata a striscioline. Ho spremuto l'arancia ed ho versato il succo nel tegame, aggiungendo anche la buccia tagliata. Ho messo il sale, ho chiuso nuovamente con il coperchio ed ho portato a cottura, lasciando sul fuoco per altri 20 minuti circa.


Ho portato in tavola ben caldo.


Stampa la Notizia

24 commenti:

  1. alla'arancia??...ma che bella idea cara!
    da provare assolutamente!
    un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, se la provi fammi sapere, naturalmente :)

      Elimina
  2. Sei stata originalissima.. io non mangio agnello ma ti faccio tanti tanti complimenti per la tua creatività! Ti abbraccio cara, una giornata meravigliosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, lo so che è un tipo di carne che non piace a tutti. Grazie cara, un bacione.

      Elimina
  3. Vedo che ti stai già preparando per il prando di Pasqua, fai bene!
    A me è sempre piaciuta la carne d'agnello, è deliziosa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho iniziato ad apprezzarla tardi, ma meglio tardi che mai :D

      Elimina
  4. ricetta ottima e originale, bravissima!

    RispondiElimina
  5. Originale l'agnello fatto così...anch'io ho iniziato a mangiarlo da poco ma non l'ho mai cucinato....fatto così mi incuriosisce molto....

    Un abbraccio
    monica

    (fotocibiamo)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sembra neanche carne d'agnello, guarda. Prova. Un abbraccio.

      Elimina
  6. Sembra molto buono e poi come dici tu basta toglier via la parte del grasso ed ecco un piatto gustoso ma che non ci fà venire i sensi di colpa nel mangiarlo! E poi adoro l'arancio per cui posso solo immaginare la bontà!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io le parti grasse le tolgo persino alle fette di prosciutto crudo, pensa tu! E' che proprio non riesco a masticarlo. Baci.

      Elimina
  7. Non ho mai mangiato l'agnello in questo modo, ma la ricetta mi intriga. Complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara, provala e non te ne pentirai. Buona serata.

      Elimina
  8. Questo si che è un piatto principe.... davvero buono, mi piace l'idea dell'arancia che con le carni forti ci va benissimo, sei proprio brava Maria Grazia (poi a me l'agnello piace tantissimo)...ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma anche i trito di verdure e spezie varie gli dà un'aroma particolare, assorbe tutto il sapore un po' selvaggio della carne. Grazie, sei sempre troppo gentile. Ciao ciao.

      Elimina
  9. ma che bel piattino che hai preparato, vien voglia di mangiarlo con gli occhi. complimenti :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, un abbraccio e buona serata.

      Elimina
  10. Che bella ricetta, Maria Grazia! :D Complimenti! Deve essere buono con l'arancia! :) Un forte abbraccio, buona serata! :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' molto buono, infatti. Il sughetto invita a fare la scarpetta :D

      Elimina
  11. che bel piatto, l'agnello con questi aromi è saporitissimo...complimenti Maria Grazia..ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto. Grazie mille cara Tonia, a presto.

      Elimina

Template by Dlmdesign.it