Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Totanetti e patate al gratin


Ero andata in pescheria per comprare dei calamari, per la verità; invece ho trovato dei totanetti locali. "Freschissimi", mi ha assicurato il mio "Man of the Fish" (che per me è come l'Uomo Del Monte: quando lui dice "Sì" io non discuto e compro).
Come prepararli? Affogati nel sughetto di pomodoro è un classico, magari con un pò di peperoncino... oppure ripieni, anche questo è un classico. Buonissimi in tutti e due i modi. Ma no, io volevo cambiare, e allora... cottura in bianco e gratin. Erano davvero teneri, perciò i tempi di cottura sono stati molto brevi. E' inutile dire che quando le materie prime sono ottime tutto riesce meglio.

Totanetti e patate gratinati
Un tavolo per quattro)

Ingredienti:

500 g circa di totani freschi piuttosto piccoli
due patate piccole (oppure una grande)
mezzo bicchiere di vino bianco
due cucchiai di mollica di pane raffermo sbriciolata finemente
un cucchiaio di pangrattato
un cucchiaio di parmigiano grattugiato
prezzemolo tritato
olive verdi
capperi
olio e sale

Pulite i totani, sciacquateli bene e lasciateli sgocciolare, poi tagliateli a pezzetti. Sbucciate le patate, fate un fondo di olio in una pirofila da forno e disponete le patate a fette in un solo strato, salate e mettete in forno a 200° per 15 minuti. Nel frattempo fate scaldare due cucchiai di olio in una padella, aggiungete i totani e fateli saltare a fuoco vivo, versate il vino, salate, abbassate la fiamma e fate cuocere per un paio di minuti. Nel frattempo sciacquate i capperi e tagliate le olive a rondelle. In una ciotola mescolate la mollica di pane con il pangrattato, il parmigiano ed il prezzemolo.


Trascorsi i 15 minuti di cottura delle patate, togliete la pirofila dal forno e mettete i totani sopra lo strato di patate, poi aggiungete le olive e i capperi, spolverate con il misto di pane grattugiato, versate un filo di olio in superficie e rimettete in forno per altri 10 minuti.


La cena è pronta. Sentite il profumino?




Stampa la Notizia

22 commenti:

  1. Adoro il pesce, questi tuoi totanetti sono strepitosi!
    Anche io ho un personale Man of the Fish, e devo dire che e' bello potersi affidare a persone che ti consigliano prodotti freschi e di prima scelta!
    Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, a volte è meglio spendere qualcosina in più (magari riducendo le quantità) ma almeno si ha il prodotto fresco e buono. Ciao!

      Elimina
  2. che teglia gustosa..vedi avercela qua bella e pronta..hihihi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, sì... Però la parte più seccante è pulire il pesce, poi a cucinarlo non ci vuole molto. Grazie, ciao e alla prossima!

      Elimina
  3. Bellissima ricetta Maria Grazia..a me i totanetti piacciono parecchio.
    Buona giornata :)

    RispondiElimina
  4. Ma sai che il profumo mi pare proprio di sentirlo...Splendida e gustosa teglia!!!!!
    Un bacio Maria Grazia!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  5. siiiiiiii io sento il profumo e che fame ho!!! Bravissima Maria Grazia e complimenti all'omino del pesce ^.^ che ti ha consigliato di comprarli :)

    RispondiElimina
  6. Ti capisco, noi l'olio lo produciamo e la differenza si sente. Questa ricettina poi è deliziosa. Buona giornata

    RispondiElimina
  7. totanelli gustosi! In più una ricettina veramente sana!

    RispondiElimina
  8. Bravaaaa, devono essere proprio deliziosi! Hai avuto proprio una bellissima idea....quasi quasi domani.....sempre se trovo il pesce come dico io!
    ciaooo cara buon pomeriggio ::)))

    RispondiElimina
  9. Questa la riprovo domenica o gente a pranzo grazie baci ISA

    RispondiElimina
  10. Che splendida alternativa!!!mi piace proprio tanto..la proverò senz'altro perchè, neanche a dirlo..di te mi fidooooo:))))))Un bacione!!!

    RispondiElimina
  11. Un ottimo modo per preparare un piatto di pesce veloce. Buono!!!!!

    RispondiElimina
  12. è molto appetitosa questa ricetta!!! brava Maria Grazia!!!

    RispondiElimina
  13. E' proprio vero, se le materie prime sono di qualità la differenza si sente eccome. Io ho la fortuna di avere l'olio del nonno e con quello comprato non mi trovo proprio. Seppe, calamari, totani li adoro tutti. la tua teglia è davvero invitante. Buon we ^_^

    RispondiElimina
  14. Credimi Maria Grazia ...i caffè con te l'avrei presi super volentieri!!!!!!!
    Anche tu mi piaci molto e non lo scrivo per carineria ma lo penso davvero..
    Tosta e grintosa ...tutta da scoprire!!!!!!!Un bacione Maria Grazia!!!!!!!!!
    Buon Sabato!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  15. E' molto appetitosa questa teglia

    RispondiElimina
  16. lo sento eccome....la qualita' fa la differenza!!
    baci

    RispondiElimina
  17. Grazie a tutti voi che avete lasciato il vostro commento, buon week-end, a presto!

    RispondiElimina
  18. Ciao Maria Grazia stasera ero a spasso fra i blog, in cerca di un secondo appetitoso x organizzare la cena di domani (visto che lavoro fino alle 18.00) mi porto avanti con i lavori.... . eccola!! appena ho visto questa ricetta con i totanetti, mi sono illuminata. grazie poi ti farò sapere tramite il mio blog.

    RispondiElimina

Template by Dlmdesign.it