Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Paglia e fieno con speck croccante


Questo primo ha fatto parte del nostro pranzo della scorsa domenica, l'unico rimpianto è di non aver potuto fare le tagliatelle in casa. Dico sempre che, a pensarci, non ci vuole poi tantissimo a preparare la pasta all'uovo, trovo che sia pure divertente e rilassante. Ma la domenica mattina a casa mia tutti si alzano più tardi, per cui quando in un lampo è già mezzogiorno io non so più se devo mettermi a riordinare o se devo pensare al pranzo, e quindi... devo trovare il giusto compromesso, perciò questa volta ho utilizzato la pasta all'uovo bell'e pronta. Poi mi vengono pure certe idee in testa, ovvero di fare una presentazione diversa dal solito, e questo un po' di tempo lo porta via. E allora davanti alla mia cucina comincia il viavai dei "passeggiatori": vengono silenziosamente a controllare a che punto sono, se la tavola è apparecchiata, se finalmente di mangia... Che stressssssssssss !!!

Tagliatelle paglia e fieno con speck
Un tavolo per quattro)

Ingredienti:
250 g di tagliatelle strette "paglia e fieno"
una scatola di pomodori pelati 
200 ml circa di besciamella
100 g di mozzarella 
80 g di speck a fette sottili
olio extravergine d'oliva
parmigiano grattugiato
sale
pepe nero


Tagliuzzate i pomodori pelati e fateli cuocere in una padella con un un fondo di olio (mettendo aglio o cipolla, se vi piace). Quando saranno cotti, fateli raffreddare bene. Tagliate la mozzarella a pezzetti piccoli e lasciatela a sgocciolare in un colino. Nel frattempo lessate le tagliatelle e scolatele al dente, conservando un poco della loro acqua di cottura. Passatele sotto un getto di acqua fredda, poi conditele con il sugo di pomodoro. Aggiungete la mozzarella, tenendo da parte qualche pezzettino. In questa fase è importante che la pasta sia quasi fredda altrimenti la mozzarella inizierà a fondersi, rendendo difficile l'operazione di avvolgimento che segue; se nel frattempo la pasta dovesse asciugarsi troppo, ammorbiditela versando qualche cucchiaio dell'acqua di cottura tenuta da parte.
Foderate una teglia con un foglio di carta da forno oppure di alluminio (in questo caso però ungetelo con un po' d'olio). Aiutandovi con cucchiaio e forchetta, avvolgete le tagliatelle in modo da formare dei "vulcani", che poggerete nella teglia sfilando poi delicatamente la forchetta dalla sommità. Mettete in cima ad ogni vulcano un pezzetto di mozzarella, versate un cucchiaio di besciamella facendola colare sui lati, spolverate con parmigiano grattugiato e mettete nel forno già caldo a 200° per circa dieci minuti.


Nel frattempo tagliate lo speck a striscioline e quando la pasta sarà pronta fatelo tostare per pochi secondi in una padella antiaderente, poi utilizzatelo per guarnire i vulcani di pasta. Irrorate con un filo di olio a crudo e a piacere completate con una macinata di pepe nero.




Stampa la Notizia

24 commenti:

  1. Buonissima e stuzzicante, bell'idea!

    RispondiElimina
  2. bellissime e buonissime e non rammaricarti se non si riesce a trovare il tempo per fare la pasta in casa ^.^ del resto con tute le cose che si hanno da fare in una casa, il tempo non basta mai neanche la domenica mattina!

    RispondiElimina
  3. Questa ricetta è deliziosa! Io lo speck lo metterei ovunque! A casa nostra non manca mai! Un collega di Luca ce lo porta dal Trentino e credo che sia tra i più buoni in Italia! Quindi proverò di sicuro questo sfizioso piatto!
    E non importa se le tagliatelle non le hai fatte tu, sarà per la prossima volta! L'importante è che i commensali abbiano gradito:-)
    Un abbraccio cara!

    RispondiElimina
  4. Ottima ricetta....anche con le tagliatelle pronte! Non sempre si ha il tempo o la voglia di prepararle in casa....bacioni!!

    RispondiElimina
  5. E la porzione per me?! ;) Complimenti, si presentano benissimo!

    RispondiElimina
  6. questa ricetta p da leccarsi i baffi e lo speck croccante è quel tocco goloso in più, complimenti

    RispondiElimina
  7. Che belli tutti questi vulcani.....e che buono lo speck croccante...quanto ti capisco mia cara Maria Grazia ...andiamo sempre a mille.... e appena ci voltiamo sono passate sempre minimo 3 ore....Che vita di corsa... vero ragazza?Ma noi procediamo!!!!!!!Ti abbraccio forte
    Buona settimana!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  8. Ti capisco benissimo! Certe domeniche ho voglia di rigirarmi nel letto un bel po' prima di alzarmi e quando poi decido che è arrivato il momento di fare un qualcosa, non ho abbastanza tempo per fare sia pulizie sia un pranzo troppo elaborato quindi arrivo ad una mediazione. Comunque il tuo piatto è perfetto per il pranzo della domenica, la foto ti è venuta molto bene. Ciao

    RispondiElimina
  9. Buonissima ricetta cara Maria Grazia, anche con tante cose da fare sei riuscita a fare un bellissimo piatto!!!
    ciaooo e buona giornata ::))

    RispondiElimina
  10. che bella presentazione e che buon piatto! ora e' anche mezzogiorno per cui ho una fame:-) bacioni

    RispondiElimina
  11. Buonissima ricetta, in effetti anch'io sono convinto che con le tagliatelle fresche il risultato sia eccellente, però lo hai presentato benissimo quindi brava Maria Grazia, ciao.

    RispondiElimina
  12. Buonissimo questo primo piatto e considerando che sia io che mio figlio stravediamo per lo speck, penso che ti ruberò la ricetta :)

    RispondiElimina
  13. fare la pasta in casa è bellissimo, certo è che quell'ansia che ti mettono "gli ospiti" è snervante ahahahah
    ottimo piatto domenicale bedda
    :*
    Cla

    RispondiElimina
  14. super buona con o senza pasta fatta in casa :-)

    RispondiElimina
  15. Caspiterina, qui non si scherza mica.Complimenti Maria Grazia per il delizioso blog.
    A Presto

    RispondiElimina
  16. Mamma miaaaaa che buoneee, e poi lo speck che te lo dico a fare...:-DDDD E poi che bella presentazione!!!!!!mi piace da matti!!!! Un bacione!!!!

    RispondiElimina
  17. non parliamo di stess..quando arrivano a chiedere se è pronto...grrrr!!
    una stuzzicante e ottima idea...complimenti!!
    ciaoo

    RispondiElimina
  18. Pensa che mia sorella quando ancora abitavamo insieme volteggiava tipo avvoltoio in cucina ed ogni tanto infilava le dita in una pentola o in un tegame e ghermiva un assaggio! una volta non vista mi ha sbocconcellato tutto il bordo di una torta salata...grrrr diventavo matta
    grazie per la tua ricetta
    Valentina

    RispondiElimina
  19. Bellissimo il tuo blog, buonissima la ricetta. Se ti va passa dal blog mio e di Mariangela, mi farebbe piacere. Ciao

    RispondiElimina
  20. puoi sempre provare a fare la pasta il giorno prima e lasciarla un po' asciugare o farne in abbondanza quando hai più tempo e surgelare...complimenti per i vulcani!

    RispondiElimina
  21. uhmmm...invitante e simpatica questa ricetta per un allegro pranzo in famiglia. Brava :-)))

    RispondiElimina
  22. ha un aspetto niente male, brava come sempre!

    RispondiElimina
  23. Come ti capisco,anche io soffro del tuo stesso stresss,ahahhahhah
    Le tagliatelle son semplicemente divine :-)

    RispondiElimina

Template by Dlmdesign.it